Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 15 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO – IL PUNTO SUL CAMPIONATO – La Roma allunga in vetta alla classifica

La vittoria contro il Napoli e la clamorosa sconfitta della Juventus a Firenze regalano ai giallorossi 5 punti di vantaggio

25.10.2013 - Luca d'Alessandro



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Testa e coda tutto invariato: tre punti per Juve e Roma

Pareggi per Napoli e Fiorentina. Risalgono Lazio e Milan, perdono Bologna, Catania, Livorno e Sassuolo
Leggi l'articolo

CALCIO – IL PUNTO SUL CAMPIONATO – Vincono tutte le grandi, tranne il Milan

Hernanes, gol da campione contro l’Udinese. De Rossi torna a segnare. Fatal Verona, doppietta di Toni
Leggi l'articolo

CALCIO – IL PUNTO SUL CAMPIONATO – Si riparte, Juve e Napoli rimangono le più forti

Attenzione a Roma, Inter e Fiorentina. Lazio e Milan da registrare, in attesa delle ultime di calciomercato
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio-Udinese 2-1, ottimo debutto per Biglia e Novaretti

Più luci che ombre per la squadra di Petkovic: travolgente per un’ora, poi cala e rischia il pareggio
Leggi l'articolo

ottava giornata

La Roma prova l'allungo in vetta alla classifica. Grazie alla vittoria contro la seconda della classe, il Napoli, di venerdì allo stadio Olimpico e alla rimonta clamorosa della Fiorentina che, sotto di due gol nel primo tempo, riesce, con uno strepitoso Giuseppe Rossi (tripletta), a ribaltare il risultato, la squadra giallorossa guida la Serie A con 5 punti di vantaggio sulle seconde. Continua a stupire il Verona, sempre a pieni punti al Bentegodi, che si assesta solitario al quarto posto in classifica. Nella lotta per non retrocedere da registrare la vittoria in extremis della Sampdoria e la prima in Serie A del Sassuolo. È il mister del Catania, Maran, a essere il secondo tecnico esonerato in stagione. Al suo posto l'ex tecnico del Genoa, De Canio. 35 i gol segnati. Nessuna vittoria esterna con nove vittorie casalinghe e un solo pareggio tra Torino e la nuova Inter indonesiana.

Cagliari-Catania 2-1
Inizia bene il Catania che con un colpo di testa di Bergessio passa in vantaggio. Il Cagliari, che per la prima volta in stagione può giocare tra le mura amiche, guidato da un super Ibarbo trova il pari con un gran destro dell'attaccante colombiano. È sempre lui a propiziare l'azione del calcio di rigore con conseguente espulsione di Legrottaglie. Penalty fallito. Il neo entrato Pinilla regala i tre punti al Cagliari nel finale.

Milan-Udinese 1-0
Nella gara che ha visto il ritorno al campo di Kaká è ancora una volta Birsa a essere decisivo per i rossoneri. L'Udinese di Guidolin fa poco o nulla per impensierire gli avversari. Il tecnico dei friulani le prova tutte inserendo Muriel nel secondo tempo, ma la difesa milanista inedita con Zapata e Silvestre fa buona guardia.

Fiorentina-Juventus 4-2
La gara della domenica. Succede di tutto e di più al Franchi. Primo tempo con la Juventus padrona del campo che trova il doppio vantaggio su calcio di rigore e raddoppia con Pogba, abile a sfruttare un errore di Cuadrado. Nel secondo tempo cambia tutto in quindici minuti. Mati viene atterrato in area e Rossi accorcia le distanza. Sempre Rossi con l'aiuto di Buffon pareggia con un tiro dalla distanza. La Juve va in affanno e prima Rossi, ancora lui, e Joaquin segnano il terzo e quarto gol.

Genoa-Chievo Verona 2-1
Gasperini riparte da Gilardino. È l'attaccante della nazionale italiana che con una doppietta ha la meglio su un Chievo in crisi. Stupendo il colpo di testa del vantaggio, fortunato nel rimpallo del secondo gol. Bentivoglio aveva illuso i veronesi segnando il pareggio a inizio ripresa.

Hellas Verona-Parma 3-2
Gara ricca di gol ed emozioni che vale la quarta vittoria su quattro gare in casa per il Verona. In vantaggio con Cacciatore si fa rimontare dal Parma che con Parolo, gol dalla distanza, e il tocco ravvicinato di Cassano ribalta il match. A togliere le castagne dal fuoco è Jorginho, lo specialista dei calci piazzati. Trasforma due calci di rigore e fa suo il match.

Livorno-Sampdoria 1-2
Altra gara decisa dal dischetto sul fulmicotone. Eder nel primo tempo porta in vantaggio la Samp. Siligardi al minuto 92 trova il pari. Nessuno si può aspettare la reazione blucerchiata che al 95º minuto trova il rigore vincente con Pozzi.

Sassuolo-Bologna 2-1
Sotto il diluvio del Mapei Stadium, Di Francesco ottiene la prima vittoria del Sassuolo in A. Ne fa le spese un Bologna ultimo in classifica irriconoscibile. Fioccano i rigori anche qui. Berardi dagli undici metri porta in vantaggio il Sassuolo. Raddoppio immediato di Floro Flores. Nel secondo tempo Diamanti trasforma il penalty che accorcia le distanza.

Torino-Inter 3-3
Gara rocambolesca. Inter in dieci dopo cinque minuti causa l'espulsione rimediata da Handanovič per l'atterramento di Cerci (chiara occasione da gol). Rigore, rosso e match in salita per gli uomini di Mazzarri. Carrizo entra e para il rigore a Cerci. Il toro spinge in superiorità numerica e con Farnerud si porta in vantaggio. Primo pareggio dell'Inter allo scadere del 45' con Guarin, splendida la sua rovesciata. Ancora Torino in vantaggio grazie a Ciro Immobile. L'Inter però ha la forza per reagire e guidata da Palacio pareggia e si porta in vantaggio. La gara ha ancora un'ultima emozione da vivere. Bellomo a tempo scaduto inganna su punizione Carrizo e sigla il 3-3 finale.

classifica

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.