Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 29 marzo 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - 30 con lode alla Roma: record di vittorie dall’inizio di stagione in Serie A

Il colpo di testa di Borriello regala il decimo successo consecutivo ai giallorossi che mantengono Napoli e Juve a -5

01.11.2013 - Luca d'Alessandro



CALCIO - Roma-Chievo 3-0. Le pagelle giallorosse

Garcia passa dalle parole ai fatti lanciando dal primo minuto un Totti superbo. Ljajic finalmente decisivo, Destro un...
Leggi l'articolo

CALCIO - Al Bentegodi vince la noia: 0-0 tra Roma e Chievo

Altro pareggio scialbo per i giallorossi che ora dovranno difendere il secondo posto. Operato Mattiello
Leggi l'articolo

CALCIO - Chievo-Roma 0-0. Le pagelle giallorosse

Ennesimo pari: centrocampo inesistente. Attacco senza idee. Astori il peggiore. Si salvano in pochi
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma, ora la Juve è soltanto a un punto

Chievo annientato con le reti di Destro, Ljajic e Totti nel primo tempo. Allegri impatta contro il Sassuolo
Leggi l'articolo

Laroma

Questa Roma è già storia. Nella notte di Halloween, i giallorossi prendono il dolcetto e lo scherzetto lo rifilano a Napoli e Juventus. La squadra di Garcia dà una testata, più che un calcio, alla scaramanzia confermandosi squadra molto solida, soprattutto per tenuta psicologica. Il gol di Borriello vale il record assoluto di vittorie consecutive dall'inizio della stagione in Serie A. Mai nessun altro era arrivato prima a tale continuità di risultati.

LA TATTICA: Turnover forzato per la Roma che, già priva di Maicon, Totti, Gervinho e Destro, lascia in panchina Balzaretti e Florenzi. Garcia ridisegna così una squadra senza cinque titolari, con Torosidis e Dodo terzini e un tridente offensivo con Marquinho, Borriello e Ljajic. Defezioni anche per il Chievo: oltre a Cesar fuori per squalifica, si deve fare a meno di Thereau, che si infortuna durante il riscaldamento.

IL MATCH: Il canovaccio è scontato. La Roma a fare la partita, il Chievo con undici uomini dietro la linea del pallone a tentare di limitare i danni. Ci prova subito Marquinho a indirizzare l'incontro con un paio di conclusioni dalla distanza. Garcia in settimana ha parlato di una squadra in declino a livello di espressione di gioco: vero, e poi non è facile gareggiare contro chi si barrica in difesa. Vero anche per quel che riguarda l' attacco dove manca l'estro di Totti e Gervinho. La squadra inevitabilmente ne risente. Fila via così un primo tempo privo d'emozioni. Nell'intervallo le direttive del tecnico giallorosso sono quelle di esser pazienti (la virtù dei forti): il gol prima o poi sarebbe arrivato. Il secondo tempo comincia sulla falsa riga del primo. È Ljajic a dare una prima scossa al match con una sua bella azione personale che porta però solo a un calcio d'angolo (saranno dieci in tutto per la Roma a fine gara, altro piccolo record stagionale). Fuori Marquinho, dentro Florenzi è il primo e decisivo cambio di Garcia. La squadra se ne giova subito, tant'è che dopo pochi minuti il romano si rende protagonista dell'azione che cambia il match. Ljajic lo serve al limite dell'area, dribbling riuscito a metà, ma sul rimpallo con un tocco di sinistro serve al centro l'accorrente Borriello che di testa insacca Puggioni. Primo gol stagionale per l'attaccante che sigla il gol numero 24 e fa salire a 11 il numero dei calciatori in rete. Dopo il vantaggio della Roma gli uomini di mister Sannino provano una timida reazione, ma non hanno i mezzi per impensierire la miglior difesa del campionato (De Sanctis porta a 681 minuti la sua imbattibilità). Soltanto due tiri per il Chievo in tutta la partita, zero nel primo tempo sono un dato eclatante.

Finisce con la squadra esultante di gioia sotto le curve dell'Olimpico. La Roma rispedisce a cinque punti di distacco Napoli e Juventus. Se per lo scudetto è ancora presto, diventa importante il divario dalle quarte in classifica, Inter e Verona. Sono undici i punti più gli scontri diretti vinti (0-3 con l'Inter e 3-0 con il Verona). Neanche il tempo di festeggiare, Garcia non a caso ha tenuto la squadra a cena allo stadio, che fra due giorni la Roma andrà in scena allo stadio Olimpico di Torino. Torna a disposizione Maicon, si spera nel recupero almeno part-time di Gervinho, mentre sarà fuori per squalifica Leandro Castan.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.