Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 27 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Le pagelle di Lazio-Trabzonspor 0-0

Biava torna a dare sicurezza e solidità alla difesa, con Cavanda il migliore in campo di una partita senza risultato e senza emozioni

13.12.2013 - Umberto Paolucci



CALCIO – La Lazio non segna più neanche in Europa: pareggio a reti inviolate contro il Trabzonspor

La biancoceleste ai sedicesimi da seconda con una partita noiosa che non dà segnali di risveglio. Contestati...
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio, rocambolesco 3-3 in Europa League contro il Trabzonspor

Sotto per 3-1 nel primo tempo, Floccari pareggia nella ripresa. Ottimi Perea, Onazi, Anderson e Keita
Leggi l'articolo

CALCIO – Europa League, Lazio amareggiata

Prima sconfitta della stagione in Europa contro il Fenerbahce, pesanti le responsabilità arbitrali
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SULLA LAZIO

Tutte le partite della S.S. Lazio commentate da Laura Cigna, conduttrice della trasmissione “Olympia &...
Leggi l'articolo

Lazio-Trabzonspor

Berisha 6: non è che sia stato impegnato più di tanto, ma fa buona guardia in quel paio di occasioni in cui viene chiamato in causa, come al 7' su tiro da fuori di Malouda.

Cavanda 6,5: solo una sbavatura a inizio partita, poi sempre preciso nelle chiusure e negli anticipi, propositivo in avanti grazie alla sua corsa, si distingue per grinta e voglia di fare.

Radu 5,5: inizia bene e con tanta grinta, purtroppo man mano che passano i minuti va in ansia da prestazione come tutta la squadra e nel finale quasi combina il patatrac e si fa ammonire

Biava 6,5: partita impeccabile, riporta consistenza e solidità a una difesa che senza di lui si era smarrita. Bella persona e vero professionista, uno che si fa sempre trovare pronto senza mai fare proclami. Anche per fare gol: non gli riesce purtroppo di testa nel primo tempo sugli sviluppi di un corner.

Novaretti 5,5: in leggera crescita dopo le ultime apparizioni, fa intravedere alcune qualità, ma si espone anche troppo. Senza infamia e senza lode.

Ledesma 5,5: troppo spesso impreciso, non è il Ledesma che conosciamo. Soffre molto in mezzo al campo, anche se cerca di mettere ordine in una squadra che al momento non ne ha. Un po' più di continuità potrebbe farlo tornare ai suoi livelli. Ma è lucido e ci mette come sempre la faccia: "Sappiamo che non giriamo e la responsabilità è nostra".

Onazi 5: si limita a fare il compitino ma è molto, molto impreciso: perde spesso la palla e subisce il suo diretto avversario.

Anderson 5: pur mostrando tanta tenacia e sprazzi di classe nelle percussioni centrali, non riesce a dare il massimo. Nel primo tempo si divora il gol del vantaggio sparando alto davanti alla porta. Forse non è neanche collocato nella giusta posizione in campo.

Keita 5,5: svaria sul fronte d'attacco ma non è incisivo come nelle ultime partite. Non male l'inizio, poi si perde insieme a tutta la squadra.

Floccari 5,5: generoso, si sacrifica come sempre, ma non incide. Ma è o no un attaccante? Lo si vede solo al 40' del primo tempo quando anticipa il portiere di testa, purtroppo il pallone però non finisce in rete.

Candreva 5,5: entra dopo pochi minuti dalla ripresa per sostituire Felipe Anderson: per nulla incisivo e poco convinto, al 67' tira uno straccio bagnato che termina senza apprensione tra le braccia di Kivrak.

Hernanes 5: prova ad aiutare il reparto offensivo, visto che di attaccanti non sembra esservi traccia. Impalpabile. Non è certo l'Hernanes dei primi tre anni.

Ederson 6: grande impegno e sacrificio, si danna per cercare ovunque palloni da indirizzare in rete, ma gli riescono tutti tiri prevedibili. Ma ci crede fino in fondo.

Klose 6: sostituisce Ederson al 75'. Troppo poco per poter incidere al rientro dopo oltre un mese di assenza, ma ci prova prima con un tap-in su assist di Candreva, poi sullo scadere con una grande incursione sulla sinistra, ma quando arriva a fondo campo e crossa al centro ci sono solo i difensori turchi. E lui si danna e si lamenta con i compagni.

Petkovic 5: l'umidità e il freddo lo avvicinano al clima svizzero, ancora una volta senza idee e senza schemi. La sua Lazio è noiosa oltre che a corto di idee. Peccato non aver sfruttato l'occasione di concludere il girone da primo in classifica.

IL TABELLINO
LAZIO-TRABZONSPOR 0-0

Lazio (4-3-3): Berisha; Cavanda, Novaretti, Biava, Radu; Onazi (65' Hernanes), Ledesma, Ederson (75' Klose); Felipe Anderson (59' Candreva), Floccari, Keita.
In panchina: Marchetti, Ciani, Biglia, Lulic. All. Petkovic

Trabzonspor (4-2-3-1): Kivrak; Bosingwa, Yumlu, Bamba, Demir; Adin, Akgun, Colman, Malouda ; Alanzinho (65' Erdogan), Henrique (86' Gural).
In panchina: Ozturk, Yavru, Mierzejewski,Ozdemir, Janko. All. Akcay

Arbitro: Clement Turpin (Fra)
Assistenti: Frederic Cano; Nicolas Danos
IV uomo: Stephan Luzi
ADD1: Nicolas Rainville
ADD2: Benoit Bastien

Note: Ammoniti Akgun (T), Biava (L), Ozdemir (T), Erdogan (T), Radu (L), Candreva (L)
Recupero: 4' st

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.