Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 25 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Lazio, arriva anche la prima vittoria in trasferta

In dieci i biancocelesti rimontano a Udine con uno spettacolare gol di Hernanes. Con Reja finora imbattuti

19.01.2014 - Simone Di Tommaso



CALCIO - IL PUNTO SULLA LAZIO

Tutte le partite della S.S. Lazio commentate da Laura Cigna, conduttrice della trasmissione “Olympia &...
Leggi l'articolo

NUOTO - Anche le Aquile cinguettano

La SS Lazio Nuoto sbarca su Twitter.
Leggi l'articolo

CALCIO – La Lazio celebra il centenario della nascita di Silvio Piola

Una maglia in 913 esemplari, una mostra e una via di Roma dedicate al più grande bomber italiano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio, la parola d'ordine è entusiasmo

Quinta vittoria consecutiva. Squadra dal gioco vivace, ricca di giovani, pronta a inserirne di nuovi. Il futuro...
Leggi l'articolo

Hernanes

Partita memorabile quella andata in scena al Friuli contro l'Udinese. La rediviva Lazio di Reja spazza via gli incubi e ottiene, pur in inferiorità numerica, una rocambolesca vittoria in rimonta che la porta a raggiungere quota 27 punti in campionato.
Duecentocinquantasei giorni. È questo l'incredibile lasso di tempo dall'ultima vittoria in trasferta. Il tabù fuori dall'Olimpico è finalmente sfatato. Hernanes, escluso dall'undici iniziale, ha messo lo zampino, proprio al 90'con una delle sue splendide bordate di sinistro. Se il Profeta comincia a girare e si fermano le continue (quanto mai confermate) voci di mercato, la trasferta di Udine può segnare un punto di svolta. Il 2-3 rimediato in terra friulana è un risultato d'oro, soprattutto perché maturato nel secondo tempo dopo la giusta espulsione per doppia ammonizione di Onazi e con le prodezze dei campioni biancocelesti. Passati in svantaggio dopo solo otto minuti, la squadra, completamente rivoluzionata rispetto agli undici di Bologna, ha saputo rimettersi in carreggiata e vincere con merito, dopo aver rimontato per ben due volte.

LE FORMAZIONI - Il modulo scelto da Reja per sfidare l'Udinese è un inedito 3-4-3. Davanti a Berisha, che continua a sostituire degnamente l'indisponibile Marchetti (influenza intestinale per lui), troviamo un'originale difesa a tre, con Biava, Dias e Ciani. Il centrocampo è formato da Onazi e Biglia in mezzo, con Lulic e Cavanda sulle fasce. Davanti, spazio ad un tridente composto da Candreva e Floccari a supporto di Klose. Hernanes è in panchina per scelta tecnica. Seduto accanto a lui, troviamo per la prima volta Vinicius, uno degli acquisti del mercato estivo. Guidolin risponde con 3-4-2-1. Pereyera e Maicosuel, le rivelazioni della stagione bianconera, aiutano nel migliore dei modi il sempre vivo Di Natale. Le premesse per assistere a una partita spettacolare ci sono tutte. Le squadre messe in campo sono caratterizzate da un'attenzione scrupolosa dei rispettivi tecnici per la fase offensiva più che per quella difensiva.

PRIMO TEMPO - Come accade ormai da anni, l'Udinese, appena scende in campo contro la Lazio, mette subito in chiaro che non vuole essere semplice spettatrice. Fin dalla prime battute, si assiste a un arrembaggio nell'area biancoceleste. Berisha è impegnato già dopo pochi secondi. All'8' un'ingenua disattenzione di Cavanda in area su Maicosuel decreto il fischio del calcio di rigore. Il penalty è facilmente realizzato da Di Natale. Sembra un partita già segnata. Ma non è così. Dopo un paio di timide occasioni per i bianconeri, la squadra di Reja assume il comando della partita e comincia a farsi vedere più di una volta dalle parti di Brkic con Onazi, Lulic, Floccari e Candreva. I tiri nello specchio sono, però, piuttosto imprecisi. A pochi minuti dalla fine della prima frazione di gioco è l'Udinese ad andare vicinissima al gol del raddoppio con Maicosuel che, in contropiede, spreca malamente alla sinistra di Berisha.


SECONDO TEMPO - La seconda frazione di gioco comincia sulla falsariga della prima, con l'Udinese piuttosto decisa. Di Natale impegna subito il portiere biancoceleste. La pressione bianconera c'è e si fa sentire. L'inesperienza e l'irruenza di Onazi rischiano di compromettere definitivamente la partita. Il nigeriano rimedia un cartellino rosso per doppia ammonizione dopo aver commesso un ingenuo fallo con palla già persa a centrocampo. Reja, che già aveva sostituito Floccari con Ederson, decide di richiamare in panchina Ciani, tornando alla difesa a 4, e di mettere nella mischia Hernanes. È la mossa che cambia il volto alla partita. Al 63' Domizzi commette fallo su Klose nell'area piccola. L'arbitro Rocchi fischia il calcio di rigore. Candreva prende il pallone e, senza pensarci su, firma il gol del momentaneo pareggio spiazzando completamente il portiere. Dopo appena 5 minuti, l'Udinese torna nuovamente in vantaggio, con Badu che beffa Berisha da fuori area con un tiro imprendibile di collo esterno destro. La partita sembrerebbe finita. Ma la Lazio riesce a riorganizzarsi. Dopo una decina di minuti riesce a pareggiare grazie un'autorete di Lazzari, sui cui ginocchio finisce una corta respinta del portiere zebrato. I ragazzi di Reja sembrano quasi frastornati, così tanto da non esultare al gol del pareggio. Quando il risultato sembra ormai archiviato Hernanes, il vero campione della Lazio insieme a Klose, tira fuori dal cappello un bolide di sinistro che si insacca alla spalle di Brkic. È il 90' e la Lazio conduce per 3-2. Per il brasiliano è il ritorno al gol dopo ben quattro mesi.

NUOVA FASE - La vittoria contro l'Udinese può aprire una nuova fase della stagione biancoceleste. Vincere di rimonta in dieci non è impresa da poco, e per di più in trasferta. Si sono visti sprazzi di gioco. Il collettivo ha risposto presente all'appello della tifoseria. Con Reja stanno arrivando i punti, pian piano arriverà anche un gioco più organizzato grazie a un'autostima crescente.


IL TABELLINO
UDINESE-LAZIO 2-3

Marcatori: 8' Di Natale (U) rig., 63' Candreva (L) rig., 68' Badu (U), 81' Lazzari (U) aut., 90' Hernanes (L)

Udinese (3-4-2-1): Brkic; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi (85' Nico Lopez), Badu, Douglas (77' Lazzari); Pereyra, Maicosuel; Di Natale (58' Muriel).
In panchina: Kelava, Naldo, Bubnjic, Widmer, Mlinar, Jadson, Scuffet, Bruno Fernandes, Zielinski. All. Guidolin

Lazio (3-4-3): Berisha; Biava, Dias, Ciani (60' Hernanes); Cavanda, Onazi, Biglia, Lulic; Candreva, Klose, Floccari (53' Ederson) (86' Cana).
In panchina: Strakosha, Elez, Vinicius, Crecco, Felipe Anderson, Keita, Perea. All. Reja

Arbitro: Gianluca Rocchi (sez. Firenze);
Assistenti: Nicoletti, Grilli;
IV Uomo: Bianchi;
ADD1: Massa
ADD2: Baracani

Note: Espulsi Onazi (L) per doppia ammonizione. Ammoniti Cavanda (L), Klose (L), Pinzi (U), Lulic (L), Domizzi (U)
Recupero: 4' st

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.