Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 16 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO – IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Juve e Roma ufficializzano la corsa a due per lo scudetto

La Fiorentina avvicina il Napoli che impatta sul Bologna. Inter sempre più giù, è crisi. Risalgono Milan e Lazio

19.01.2014 - jacopo fontanelli



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La stagione dei record va in archivio

Ora Mondiali e mercato. Cerci butta via l'Europa; vi spieghiamo perché il nostro calcio è così in...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Alla Juve lo scontro diretto. Fiorentina e Inter in Europa

Verona, campionato rivelazione. Crollo Milan, fallimento Lazio. Tutto deciso in coda: salutano Livorno, Catania e...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La Roma crolla a Catania: scudetto alla Juve

Derby al Milan. Lotta serrata per l'Europa League. Ma il weekend del calcio ha registrato ben altro che risultati
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La Juve PogVa ma la Roma non molla

Inter, passo importante per l'Europa. Il Milan si avvicina. Pari spettacolo tra Lazio e Torino. Sassuolo e Catania...
Leggi l'articolo

Serie A

Il sabato è delle prime della classe. Juve e Roma continuano la loro marcia inarrestabile verso quella che può ufficialmente definirsi come una corsa a due. Il Napoli ha perso troppi punti per strada e la Fiorentina non è ancora attrezzata; troppo più continue, forti e ciniche per qualsiasi avversario.

Il Livorno aveva appena cambiato allenatore, e di solito in questi casi una squadra produce sempre una reazione che sia di rabbia o quantomeno di orgoglio. Niente di tutto ciò. La Roma è avanti 2-0 già dopo venti minuti. Destro e Strootman aprono e chiudono i conti; poi sono solo tante, tantissime occasioni da rete divise tra Pianjc, Liaijc e Gervinho. Bardi evita di dover usare il pallottoliere e il match si chiude "solo" sul 3-0 grazie al gol di Liajc.

La Juve risponde presente, anche se fatica più del previsto, contro un'ottima Sampdoria (unica squadra in grado di batterla per due volte nello scorso campionato). Vidal e Llorente sembrano mettere la partita al sicuro: una squadra che ha preso 2 gol (in trasferta) nelle ultime dodici partite come potrà prenderne due in casa in un'ora? E invece no. La Signora ne prende due, uno a onor del vero se lo fa da sola con Barzagli, e ne evita addirittura un altro paio. Barzagli, dicevamo, riapre il match segnando nella porta sbagliata, prima che Vidal su rigore la richiuda. Gabbiadini la riapre ancora, e sfiora il pari con un tiro da trenta metri che sbatte sulla traversa; la chiude un eurogol di quel fenomeno di Pogba, che tira da casa sua con la tranquillità di chi sa come si fa e chiude sul 4-2. Martedì all'Olimpico quarto di finale in gara secca fra le due.

Il Napoli butta via l'occasione di restare aggrappato alle due di testa nell'ultimo minuto della trasferta al Dall'Ara. 1-0 Bianchi, e si va a riposo. Poi Higuain su rigore (generoso) e Callejon ribaltano. Il Bologna è in dieci, e la partita sembra chiusa. Al 91' Bianchi fa doppietta (non capitava più o meno dalla guerra del Vietnam) e paralizza i partenopei al terzo posto. Che questi due gol vogliano dire conferma per l'attaccante?

Vince, stravince e convince la Fiorentina. A Catania, trasferta storicamente ostica, i viola giocano un tempo solo, ma è quanto basta. Quanto basta per vincere, quanto basta per far segnare due gol a Matri (2 in 45' con la viola, 1 in cinque mesi col Milan), quanto basta per risposarsi in vista del non proibitivo quarto di finale in Coppa Italia col Siena. Matri si fa male, tanto per non essere da meno di Gomez e Rossi, ma non dovrebbe essere nulla di grave.

Per il terzo posto col Napoli, a lottare c'è solo la squadra di Montella.
E c'è solo la squadra di Montella perché l'Inter non sa più vincere, ma non sa nemmeno più segnare. Due gol nelle ultime 4 partite, un pareggio e tre sconfitte. Col Genoa non gioca male, ma spreca troppi gol (Perin miracoloso in almeno due occasioni). Il rigore che viene dato c'era anche in questa partita (e sono quattro di fila, per un totale di 21 partite senza rigori a favore), ma non ci si può sempre appellare agli errori arbitrali. C'è qualcuno in società che deve pagare per come è stata gestito il mercato di questa squadra negli ultimi tre anni. Pereira, Alvarez Icardi e Belfodil (la metà) sono costati tra i 30 e i 35 milioni di euro. La Roma con la stessa cifra ha preso: Strootman, Benatia e metà Naingollan; la Fiorentina Borja Valero, Rodriguez, Rossi e metà Cuadrado, la Juve Vidal, Tevez, Pogba, Llorente, Barzagli, Pirlo e Bonucci. Non è questione di avere o non avere soldi, ma di sapere cosa farci.

Risale la Lazio che agguanta, in dieci, la vittoria ad Udine all'ultimo minuto grazie a Hernanes. Due volte in vantaggio i friulani (DI Natale e Badu, intervallati dal gol di Candreva), ma laziali che reagiscono e prima pareggiano grazie all'autogol di Lazzari, poi grazie ad un perfetto destro del profeta dal limite dell'area. Reja 7 punti in tre partite ha ridato fiducia e smalto a un ambiente che ora si prepara ad affrontare la capolista nel prossimo turno.

Il Milan sfrutta l'esordio di Seedorf e vince 1-0 col Verona grazie ad un rigore (netto) procurato da Kaka. Balotelli aveva sbagliato gli ultimi due ma smentisce il più famosi dei detti e questa volta non c'è tre dopo il due. Palla da una parte e Rafael dall'altra. 1-0 e dedica al suo nuovo allenatore.

Atalanta batte 1-0 Cagliari in una partita che, oltre al gol di Bonaventura, ha ben poco da dire. Mentre il Chievo cede in casa al Parma (che sbaglia anche un rigore) dopo esser passato in vantaggio con Paloschi. Di Cassano e Lucarelli i gol ospiti.

Il Toro espugna il campo del Sassuolo (fatale ad Allegri una settimana fa) vincendo 2-0 grazie ad Immobile e Brighi, che segna il suo secondo gol quest'anno diciannove partite dopo il prima, quindi sempre contro gli emiliani.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.