Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - La Roma batte il Verona e accorcia sulla Juventus

Sospinti da un Gervinho sempre più insostituibile, i giallorossi allungano anche di due punti il distacco dal Napoli

27.01.2014 - Luca d'Alessandro



CALCIO - Roma-Chievo 3-0. Le pagelle giallorosse

Garcia passa dalle parole ai fatti lanciando dal primo minuto un Totti superbo. Ljajic finalmente decisivo, Destro un...
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma- Hellas Verona 2-0. Le pagelle giallorosse

Florenzi entra e sblocca un match difficile, l'eurogol di Destro lancia la Roma in vetta alla classifica
Leggi l'articolo

CALCIO - Al Bentegodi vince la noia: 0-0 tra Roma e Chievo

Altro pareggio scialbo per i giallorossi che ora dovranno difendere il secondo posto. Operato Mattiello
Leggi l'articolo

CALCIO - Chievo-Roma 0-0. Le pagelle giallorosse

Ennesimo pari: centrocampo inesistente. Attacco senza idee. Astori il peggiore. Si salvano in pochi
Leggi l'articolo

La Roma a Verona

Consapevoli della propria forza. È questo il messaggio che passa con la vittoria della Roma contro il Verona. I giallorossi, con un successo esterno, avevano la ghiotta occasione di recuperare due punti alla Juventus e aumentare di due punti il distacco dal Napoli. Obiettivo centrato. Sospinti da un Gervinho sempre più simbolo e uomo insostituibile dello scacchiere di Garcia, si affermano per 1-3 al termine di una gara poco spettacolare.

LE FORMAZIONI - Garcia cambia ancora la sua Roma rispetto alla gara contro la Juventus. Confermato Torosidis terzino sinistro per arginare le scorribande di Iturbe. Ancora out Pjanic in mezzo al campo. In attacco, accanto a Gervinho, Ljajic e Destro. Mandorlini in emergenza difensiva schiera Gonzalez e Marques in sostituzione degli infortunati Agostini e Moras. Donati è scelto per sostituire Jorginho. Tridente offensivo Toni.

IL MATCH - Prima frazione di gioco con poche emozioni. La Roma fa la partita con il Verona tutto dietro alla linea della palla eccetto Toni, lasciato tra le grinfie di Castan e Benatia. Senza Pjanic e Totti è comunque difficile per i giallorossi manovrare dalla trequarti in su, specie contro una difesa molto compatta come quella veronese. Non a caso la prima occasione da gol arriva al 20' con un buon tiro dal limite dell'area di Ljajic che sfrutta una respinta corta di Hallfredsson. Il Verona è tutto in una punizione che s'infrange sulla barriera di Iturbe. Garcia sposta sulla fascia sinistra Gervinho e cominciano i pericoli per la squadra di Mandorlini. Azione dell'ivoriano con cross al centro per Destro che colpisce con l'esterno del piede in allungo, mandando alto. Al 37' il Verona perde capitan Maietta per infortunio. Al suo posto Donadel. Durante i minuti di recupero la Roma sblocca il match: percussione di Gervinho dal centro verso sinistra, cross basso in mezzo per l'accorrente Ljajic che con un tocco di classe batte Rafael. Il tempo di tornare dagli spogliatoi per il secondo tempo e arriva il pareggio del Verona. Castan indeciso perde il pallone sul pressing di Iturbe che serve Donati, scarico palla su Hallfredsson e sinistro di prima intenzione che finisce all'angolino sinistro della porta difesa da De Sanctis. La Roma reagisce subito da grande squadra. Prima è una percussione di Maicon che termina con un destro deviato in corner. Poi il Verona si salva su una combinazione Gervinho-Ljajic-Strootman, ma l'olandese ha le idee poco chiare e spreca con un tiro-cross velleitario. Garcia inserisce qualità offensiva con Pjanic al posto di uno spento Nainggolan. Mossa subito indovinata. Non fa in tempo a entrare il bosniaco che la Roma si riporta in vantaggio. Dagli sviluppi di un corner Gervinho mette a terra il pallone con lo stop, supera di slancio due avversari e scaglia in rete un destro potente. Con il risultato di nuovo dalla sua, altro cambio: stavolta per equilibrare la squadra di Garcia. Fuori Ljajic per Florenzi. Contraccolpo evidente per il Verona. È sempre l'islandese Hallfredsson a suonare la carica, ma stavolta De Sanctis non si fa sorprendere, respingendo il tiro. Nella Roma intanto entra Totti al posto di Destro. Il capitano va subito al tiro, a lato, su servizio di Pjanic. Poi trova il gol che chiude la partita su un calcio di rigore concesso per fallo su Torosidis (Gonzalez colpisce prima il pallone che resta però in possesso del difensore greco e poi la caviglia di Torosidis). Dal dischetto il capitano trasforma il suo gol numero 232 in Serie A e sigla l'1-3 con il quale termina la partita.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.