Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

TEATRO - "La Tempesta" di William Shakespeare

Il classico, rivisitato con originalità da Valerio Binasco, al Teatro Vascello di Roma fino al 16 marzo 2014

03.03.2014 - Luca d'Alessandro



CALCIO - Roma- Hellas Verona 2-0. Le pagelle giallorosse

Florenzi entra e sblocca un match difficile, l'eurogol di Destro lancia la Roma in vetta alla classifica
Leggi l'articolo

CALCIO - Juventus-Roma 3-2. Le pagelle giallorosse

Iturbe ripaga la fiducia di Garcia, Pjanic e Gervinho sprecano, Manolas perde la testa
Leggi l'articolo

CALCIO - 'SPAZIO ROMA'

Tutti gli incontri dell'A.S.Roma, commentati da Jacopo Fontanelli
Leggi l'articolo

La Tempesta

Un'isola governata dalla magia per redimere una tempesta interiore. La Popular Shakespeare Kompany mette in scena "La Tempesta" di Shakespeare al teatro Vascello di Roma. Valerio Binasco, regista e protagonista, non ha bisogno di scenografie maestose o abiti ad hoc per attirare l'attenzione del pubblico (nonostante una durata forse un po' lunga). È lui il Prospero moderno di una commedia che spazia tra un selfie, un Alonso re di Napoli con un outift in perfetto stile Tony Manero, a un Ariel in versione Superman, senza mai schernire il testo originale. Binasco ridefinisce il suo personaggio spostando l'attenzione dall'aspetto magico all'introspezione dello stesso, focalizzandosi sulla disperazione che lo attanaglia e sulla sua sete di vendetta iniziale dando il via a un processo di crescita interiore, per il bene suo e delle persone intorno a lui.

LA TRAMA - Prospero, legittimo Duca di Milano, e sua figlia Miranda sono stati esiliati per circa dodici anni in un'isola dopo che Antonio, suo fratello, aiutato dal re di Napoli, lo aveva deposto. Sull'isola Prospero è servito controvoglia da Ariel, uno spirito imprigionato dalla strega africana Sicorace e liberato da Prospero stesso. Unico indigeno del luogo è Calibano, mostro deforme, figlio della strega e ammaliato dalla bellezza di Miranda. Questo l'antefatto e il punto di partenza della recita. Aiutato dai suoi poteri magici e da Ariel, Prospero, per la sua sete di vendetta, scatena una tempesta che fa naufragare sull'isola la nave del re di Napoli. A bordo vi sono anche il figlio del re, Ferdinando, il fratello di Prospero, Antonio e vari consiglieri. Nel naufragio i nuovi "ospiti" del luogo vengono dispersi in più gruppi, ognuno del quale vive la propria "tempesta" fino a ricongiungersi, dopo esser stati manipolati dal padrone di casa e guidati da una musica divina, alla grotta di Prospero.

IL CAST - Da sottolineare la recitazione di Fabrizio Contri nel suo Ariel balbuziente con bombetta e maglia di Superman e di Gianmaria Martini nel l'interpretazione di Calibano che ricorda, agli amanti del genere Fantasy, il Gollum de "Il signore degli anelli".

Regia di VALERIO BINASCO
Spettacolo della Popular Shakespeare Kompany
con (in ordine alfabetico): Alberto Astorri, Valerio Binasco, Fabrizio Contri, Andrea Di Casa, Simone Luglio, Gianmaria Martini, Deniz Ozdogan, Fulvio Pepe, Giampiero Rappa, Sergio Romano, Roberto Turchetta, Ivan Zerbinati

Musiche originali: Arturo Annecchino
Scene: Carlo de Marino
Costumi: Sandra Cardini

25 febbraio - 16 marzo 2014
TSI La Fabbrica dell'Attore - Popular Shakespeare Kompany

Prezzi:
20,00 euro intero - 15,00 euro ridotto

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.