Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 15 nov 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Cade la Juve a Napoli. Disastro Rizzoli a Sassuolo

Lotta aperta per l'Europa League: vincono Lazio, Atalanta e Milan che rincorrono il sesto posto. Suicidio Inter

01.04.2014 - jacopo fontanelli



CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La stagione dei record va in archivio

Ora Mondiali e mercato. Cerci butta via l'Europa; vi spieghiamo perché il nostro calcio è così in...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - Alla Juve lo scontro diretto. Fiorentina e Inter in Europa

Verona, campionato rivelazione. Crollo Milan, fallimento Lazio. Tutto deciso in coda: salutano Livorno, Catania e...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La Roma crolla a Catania: scudetto alla Juve

Derby al Milan. Lotta serrata per l'Europa League. Ma il weekend del calcio ha registrato ben altro che risultati
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SUL CAMPIONATO - La Juve PogVa ma la Roma non molla

Inter, passo importante per l'Europa. Il Milan si avvicina. Pari spettacolo tra Lazio e Torino. Sassuolo e Catania...
Leggi l'articolo

Logo Serie A

31 GIORNATE E DUE SCONFITTE - Non è un brutto campionato quello della Juve, ci sbilanciamo dicendo che al massimo saranno tre (la trasferta di Roma). Ora per i cento punti basterebbero sei vittorie e un pari. È tanto, per una squadra che fondamentalmente gioca sempre con gli stessi e che soprattutto ha un'Europa League da provare a vincere. Cento, dicevamo, come i punti raggiungibili. Cento come i milioni spesi sul mercato dal Napoli. Benitez dice che la Juve è più forte perché ha un fatturato maggiore; Conte risponde che pur avendolo hanno speso 20 milioni contro i cento del Napoli. Effettivamente spendere cento milioni per uscire dalla Champions e abdicare in campionato al giro di boa è un po' pochino. Nulla da dire sulla partita; azzurri più pimpanti, più aggressivi e se non è finita addirittura tre o quattro a zero è solo perché Buffon ha retto i suoi.

DISASTRO RIZZOLI - La Roma vince a Sassuolo e recupera tre punti, che potrebbero diventare sei con il recupero di mercoledì contro il Parma. Il Campionato sembra sempre chiuso, ma otto punti in sette giornate con lo scontro diretto in casa lasciano un margine, seppur flebilissimo, di speranza. Quello che succede a Reggio Emilia si vede soltanto nei campetti di periferia. L'arbitro non dà rigore, l'addizionale dice "forse è rigore", allora l'arbitro va in confusione. Dà rigore, poi l'addizionale dice "oh per me è rigore ma non sono mica sicuro eh!", allora Rizzoli che fa? Prende i due giocatori e chiede "su dimmi la verità ti ha toccato? Prometto che non ti ammonisco". Sansone risponde "sì ma sono anche scivolato". Ok allora non è rigore. Minuti per questa pantomima quasi cinque. Ora non ci venissero ancora a dire che la moviola non si può mettere perché spezzerebbe troppo il gioco. In trenta secondi si sarebbe fatta più bella figura oltreché perso meno tempo. Detto questo, bravo Sansone che pur giocandosi la salvezza è stato onesto. Bravo Benatia che pur giocandosi un primo/secondo posto ha detto "sì l'ho toccato ma non tanto da farlo cadere". Quello che ci chiediamo è: dato che questo è l'arbitro che ci rappresenterà al mondiale, siamo sicuri che quando in palio ci sarà una qualificazione o una semifinale i giocatori siano così accomodanti? Non ci sembra il caso di presentare un arbitro così. Per la cronaca la Roma vince 2-0.

VIRGOLETTE - Montella chiede a Mihajlović qualche consiglio letterario per sfornare delle citazioni nelle conferenze stampa: l'ex difensore serbo dopo Kennedy, Dante, Einstein e Walt Disney sta per pubblicare "aforismi riadattati al calcio". Nel frattempo si fa espellere perché l'ultima volta aveva portato bene. 0-0 tra viola e blucerchiati ma la traversa colpita da Vargas smetterà di tremare giovedì.
Milan 3 Chievo 0. Meraviglioso Kaka, di cui scopriamo una particolarità nel contratto. Senza Champions può andare via. Viene da chiedersi: ma quando lo hanno fatto firmare c'era qualcuno che pensava che questo Milan potesse arrivare tra i primi tre?. Balotelli omaggia il suo numero di maglia segnando il 45° gol in Serie A.

SUICIDIO - Onora il suo numero anche Hernanes: segna il suo primo con l'Inter all'ottava partita. Poi Palacio fa 2-0. Sembra fatta. Ma l'Inter è la pazza Inter di sempre e prima un eurogol di Paulinho poi uno sciagurato passaggio indietro di Guarin appena entrato regalano al Livorno un punto. Per chi lo aveva al fantacalcio nemmeno la gioia del più uno per l'assist agli avversari. Gli amaranto sono l'unica squadra delle ultime cinque ad aver fatto punti.

PAPERE E SPETTACOLO - Spettacolare Lazio-Parma, ma anche la fiera degli errori tecnici e degli orrori tattici. Si gioca per l'Europa, si gioca in uno stadio semideserto sempre per gli stessi motivi. E forse, anzi sicuramente, più di metà stadio non assiste alla partita più spettacolare della giornata, 3-2. Con Candreva che segna al 92', dopo che il Parma aveva pareggiato due volte, la seconda volta in modo clamoroso con Ciani e Marchetti che fanno una papera che nemmeno nel campionato di Serie F curda.

IN FONDO - Udinese batte 1-0 Catania (etnei e Sassuolo con un piede in b) col 187° gol di Di Natale.
Il Bologna in crisi nera perde 0-2 con l'Atalanta, sesta vittoria di fila per gli uomini di Colantuono.
Speriamo che PSG-Chelsea e Real-Borussia regalino in settimana uno spettacolo migliore.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.