Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 27 maggio 2020

  • MP News
  • Sport

TEATRO - "Costellazioni"

Al Teatro Vascello di Roma fino al 6 aprile 2014 la pièce d'amore di Nick Payne che prende spunto dalla teoria delle stringhe

03.04.2014 - Luca d'Alessandro



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

Una scena della pièce

L'amore applicato alla fisica. Questa l'ispirazione di Nick Payne durante la stesura di Costellazioni. Prendendo spunto dalla teoria delle stringhe che tenta di conciliare la meccanica quantistica con la relatività generale, Payne ingarbuglia ancora di più una materia complessa inserendovi forse l'argomento più bello e complesso della nostra esistenza: l'amore. Senza entrare nello specifico la teoria delle stringhe si fonda sul principio secondo cui la materia, lo spazio, il tempo siano manifestazioni di entità fisiche che si sviluppano in più dimensioni. Così troviamo Orlando (Alessandro Tiberi, il "Seppia" di Boris), apicoltore di professione e Marianna (Margot Sikabonyi, per tutti la Maria di "Un medico in famiglia") fisica quantistica, alle prese con la, o meglio dire le, loro relazioni che si sviluppano su più dimensioni. In un mix tra "Sliding doors" e "Ricomincio da capo" Orlando e Marianna rivivono più volte i vari passi del rapporto di coppia: l'incontro, la seduzione, il fidanzamento, il tradimento.

Scene bene assortite dallo spegnersi e l'accendersi di qualche lumino, unico elemento scenico insieme a una pedana rialzata, come se gli astri osservassero i due protagonisti. In questo alternarsi d'ipotesi previste dalla fisica quantistica però sembra che qualunque scelta possiamo fare, qualunque cosa possiamo dire, il nostro destino sia già scritto. Ogni universo vissuto da Orlando e Marianna porta sempre, con un cambio di luce e un senso di tristezza profondo, allo stesso epilogo. Cambia la posizione degli attori sul palco, qualche volta si ha più speranza, ma il fato ha il suo percorso. Se la pièce divertente e ben recitata ha un risvolto disperatamente triste, il monito emblematico dell'autore all'uomo risiede nell'ultima scena come a dirci che se il destino ha la sua puntualità la nostra arma risiede nei sentimenti e non dobbiamo sprecarli.

CAST - COSTELLAZIONI di Nick Payne, con Margot Sikabonyi e Alessandro Tiberi.
Regia: Silvio Peroni.

In scena al Teatro Vascello di Roma dal 28 marzo - 6 aprile.
Prezzi: 20,00 euro intero - 15,00 euro ridotto - 12 euro studenti e gruppi di almeno 10 persone

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.