Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 20 settembre 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Lazio, due gol alla Samp e tre punti di platino. L'esordio di Minala

Europa più vicina. Sugli scudi Keita, Lulic e Candreva, ottimi Biava e Radu, Cana si batte. Postiga in ritardo. Espulso Biglia

06.04.2014 - Francesco Di Cicco



CALCIO - Lazio corsara a Genova. Cuore, muscoli e tre punti pesanti

I biancocelesti, bel gioco e tanto agonismo, tornano alla vittoria con il ritorno di Gentiletti al Marassi, suo il gol...
Leggi l'articolo

CALCIO - Sampdoria-Lazio 0-1. Le pagelle biancocelesti

Torna Gentiletti e segna il gol della vittoria. Polemiche sulla rete per la trattenuta di Klose su Viviano, ma la Lazio...
Leggi l'articolo

CALCIO - Felipe Anderson trascina la Lazio alla vittoria

Pioli in zona Champions: il giovane talento brasiliano infiamma l'Olimpico e schianta la Sampdoria
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Sampdoria 3-0. Le pagelle biancocelesti

Gara vincente e convincente di tutta la squadra, Felipe Anderson superstar: gol e assist per Parolo e Djordjevic
Leggi l'articolo

Candreva e Lulic mattatori contro la Samp

DESERTO - Ormai l'assenza del grande pubblico biancoceleste sembra portar bene alla Lazio che, dopo la rocambolesca vittoria con il Parma, di fronte a pochi intimi, regola anche la Sampdoria con un gol per tempo, spegnendone remote ambizioni europee. Nel lunch-match domenicale si affrontano i liguri, rilanciati dall'ex biancoceleste Sinisa Mihajlovic, opposti alla Lazio priva ancora una volta di Miroslav Klose, per il disappunto del selezionatore tedesco Löw, calato a Roma per vederlo all'opera insieme al papabile Mustafi. Reja si oppone con il 4-3-3 al 4-2-3-1 doriano: Berisha si aggiudica il ballottaggio con Marchetti, ormai un caso, Biava e Cana centrali difensivi con Konko e Radu ai lati. A centrocampo Lulic viene confermato interno e sarà una delle chiavi della vittoria. Accanto al bosniaco giostrano Onazi e Biglia, Postiga è l'attaccante centrale con Candreva e Keita sulle fasce.

PRIMO TEMPO - L'avvio del match è molto guardingo da entrambe le parti. La Sampdoria ci prova con una sequenza di schemi su calcio da fermo da far invidia a una squadra di basket, ma la Lazio controlla bene. Con il passare dei minuti i liguri sembrano prendere in mano la partita, con la Lazio che sbaglia sovente i tempi a centrocampo, costringendo gli esterni a scalare spesso per contrastare le iniziative blucerchiate. Postiga è fagocitato da Mustafi e Regini, mentre l'ex De Silvestri la mette sul piano fisico per arginare Keita. Eder e Gabbiadini sono le frecce nell'arco di Sakic, secondo di Sinisa Mihajlovic, in tribuna per squalifica. Viste le difficoltà di Keita a superare De Silvestri, Reja cambia fascia al talentuoso senegalese per dargli possibilità di esprimersi al meglio e la sorte lo premia: cross da destra di Keita, in area la palla arriva a Candreva, che tira sorprendendo Da Costa e siglando l'1- 0 al 42'. Dopo 1' di recupero, la Lazio va al riposo in vantaggio.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa ci si aspetta la reazione doriana ma la Lazio è quadrata e tiene bene. La svolta della partita si materializza al 56': Biglia, già ammonito, perde un pallone a centrocampo e commette fallo su Krsticic. L'arbitro Calvarese (piena di errori la sua conduzione) non ha dubbi e sventola il cartellino rosso in faccia all'argentino. Reja corre ai ripari passando al 4-4-1, escludendo il portoghese Postiga, ancora non in condizione, in luogo di Stefano Mauri. Keita trasloca al centro con funzioni di guastatore. La Sampdoria non punge e al 73', imbeccato sapientemente da un ispirato Mauri, Lulic scaraventa sotto la traversa il pallone del raddoppio. 2 a 0 e partita in cassaforte. Subito dopo il gol Lulic si infortuna e lascia il campo al giovanissimo Minala, che dimostra subito qualità e intraprendenza. Un esordio promettente per il centrocampista camerunense, che lo ripaga di un certo accanimento mediatico legato alla sua età. Nel finale si registra qualche infruttuosa iniziativa blucerchiata e potrebbe starci, con riserva di valutarlo alla moviola, un rigore per la Sampdoria in seguito ad un atterramento in area di Okaka, subentrato a Maxi Lopez. Il triplice fischio di Calvarese chiude la contesa dopo 4' di recupero e rilancia prepotentemente la Lazio nella corsa all'Europa.

IL TABELLINO
LAZIO-SAMPDORIA 2-0
Marcatori: 41' Candreva, 27'st Lulic.

LAZIO (4-3-3): Berisha; Konko, Biava, Cana, Radu; Onazi, Biglia, Lulic (31'st Minala); Candreva, Helder Postiga (15'st Mauri), Keita (42'st Perea). All.: Edy Reja. A disp.: Strakosha, Guerrieri, Ciani, Serpieri, Pereirinha, Cavanda, Felipe Anderson, Kakuta.

SAMPDORIA (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Regini, Berardi; Palombo, Krsticic; Gabbiadini (12'st Sansone), Eder, Soriano; Maxi Lopez (15'st Okaka). All.: Sinisa Mihajlovic (squal., al suo posto Nenad Sakic). A disp.: Fiorillo, Costa, Fornasier, Rodriguez, Salamon, Bjarnason, Obiang, Renan, Sestu, Wszolek.

ARBITRO: Gianpaolo Calvarese (sez. Teramo).
Assistenti: Galloni, Petrella.
IV Uomo: Iori.
Addizionali: Candussio, Chiffi.
NOTE. Ammoniti: Biglia, De Silvestri, Regini, Lulic, Keita. Espulso: 11'st Biglia (somma di ammonizioni).

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.