Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 25 maggio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Continua il tabù Catania, Roma sconfitta per 4-1

Se lo scudetto bianconero era diventato solo un proforma, a far notizia è l'atteggiamento dei giallorossi al Cibali

04.05.2014 - Luca d'Alessandro



CALCIO - Catania-Roma 4-1. Le pagelle giallorosse

Maicon l'uomo in meno, Castan irriconoscibile. Pjanic non mette la gamba. Si salva solo il Capitano, l'unico a tenere...
Leggi l'articolo

CALCIO – Le pagelle di Roma-Catania 4-0

De Sanctis si gode la partita. Benatia, difesa e gol. Destro alla terza rete da vero bomber. Garcia coraggioso e sempre...
Leggi l'articolo

CALCIO - La Roma batte facile il Catania e manda quattro segnali alla Juve

Garcia schiera una formazione ultra offensiva: doppietta di Benatia, Destro e Gervinho in vista del big match del 5...
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio ritrovata: all’Olimpico tornano Klose, la grinta e la vittoria

2-1 in rimonta per i biancocelesti contro il Catania, Candreva dal dischetto chiude la partita  
Leggi l'articolo

Catania festeggia

Continua il tabù Catania per la Roma che perde 4-1 al termine di una partita mai giocata dai giallorossi. La Juventus così è matematicamente campione d'Italia per la trentesima volta nelle sua storia. Se lo scudetto bianconero era diventato solo un proforma a far notizia è l'atteggiamento della Roma di questo pomeriggio. Una Roma provinciale scesa in campo senza mordente, levando la gamba su tutti i contrasti, una squadra irriconoscibile. Lo stesso Garcia a fine stagione avviserà la squadra: "Il campionato è finito, ma dobbiamo chiuderlo giocando molto meglio di come fatto oggi".

LA FORMAZIONE - Garcia vara un 4-2-3-1 anti Catania. Toloi non recupera dall'infortunio rimediato contro il Milan; Benatia in settimana è tornato a lavorare col gruppo, ma non è pronto quindi spazio a Romagnoli difensore centrale accanto a Castan con Maicon e Dodô terzini. A centrocampo Taddei rimpiazza lo squalificato Nainggolan e affianca De Rossi. Tre-quarti offensiva composta da Ljajic, Pjanic e Florenzi. Totti unica punta. Escluso di lusso Gervinho.

IL MATCH - Il Catania si gioca le ultime speranze di permanenza in Serie A e comincia la gara più motivata. La prima azione degna di nota però arriva solo al 16' ed è la Roma a non sfruttare un calcio d'angolo battuto velocemente. Sul cross di Totti, Romagnoli sbaglia il tempo di salto e non manda alto. Spronati da mister Garcia gli ospiti accelerano la manovra e con una combinazione Florenzi-Pjanic, bellissimo il tacco del centrocampista azzurro per il bosniaco, vanno di nuovo vicino al vantaggio. Tiro debole e centrale di Florenzi parato a terra bene da Frison. L'atteggiamento e l'aspetto mentale son quasi tutto nel calcio e una Roma abbastanza scarica che leva la gamba sui contrasti e disordinata in difesa ne paga dazio. Uno-due del Catania micidiale e nel giro di otto minuti si trova sotto 2-0. A suonare la carica per gli etnei è il capitano Izco autore di una doppietta. Al 25' dopo una ripartenza veloce è bravo a sfruttare il tacco di Leto e spiazzare De Sanctis di sinistro. Si ripete al 33' inserendosi su un cross dalla sinistra di Castro spizzato da Bergessio. Controllo in corsa e gran esterno destro.

BLACKOUT ROMA - Garcia corre ai ripari. Fuori Taddei per Gervinho. Sempre 4-2-3-1, ma Pjanic scala basso in mezzo al campo, Ljajic trequartista e la freccia ivoriana esterno sinistro. Passano soli tre minuti e la Roma trova il gol con Totti abile a depositare in rete l'assist di testa di Florenzi. 2-1, ma rete da annullare per fuorigioco di Florenzi al momento del passaggio del compagno di squadra. Roma vicina al pareggio a fine primo tempo con Gervinho imbeccato magistralmente da Totti, tocco sotto debole che impatta su Frison. Nessun cambio nell'intervallo. Nella ripresa ti aspetti Totti and co. Pronto alla rimonta invece è il Catania con Bergessio a trovare subito il 3-1 che chiude il match. Leto gira a rete da fuori area, De Sanctis respinge male e il Gonzalo meno famoso del campionato sul tap-in brucia Castan, completamente fermo.

TUTTO PER TUTTO - Fuori dunque Castan per Benatia e Ljajic per Bastos. Subito un tiro del Brasiliano appena entrato e Benatia sempre entrare con un altro piglio, ma è un fuoco di paglia. Arriva quindi il 4-1 di Barrientos lasciato completamente libero al limite dell'area di rigore. Nulla da togliere alla conclusione balistica pregevole dell'argentino. Il Catania non si ferma e proprio con Bergessio potrebbe in un paio d'occasioni calare il pokerissimo. Stavolta è bravo De Sanctis a opporsi.
Termina 4-1. Il Catania rivede la speranza di una salvezza miracolosa, la Roma chiude matematicamente seconda con una vera e propria umiliazione che non influisce minimamente sulla stagione straordinaria, ma che per una squadra forte mentalmente come i giallorossi è un fulmine a ciel sereno.


IL TABELLINO
Catania-Roma 4-1
Marcatori
: 26′ Izco, 34′ Izco (C), 37′ Totti (R), 56′ Bergessio, 79' Barrientos (C)

Catania (4-3-3): Frison; Peruzzi, Gyomber, Rolin, Monzon; Izco, Rinaudo (87' Lodi), Barrientos; Leto (65' Plasil), Bergessio, Castro (81' Biraghi). A disp.: Ficara, Capuano, Cabalceta, Garufi, Boateng, Keko, Caruso, Fedato. All. Pellegrino.

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Castan (56′ Benatia), Romagnoli, Dodô; Pjanic, De Rossi, Taddei (38′ Taddei); Florenzi, Ljajic (56′ Bastos), Totti. A disp.: Skorupski, Lobont, Benatia, Jedvaj, Torosidis, Marin, Bastos, Ricci, Mazzitelli, Pellegrini, Gervinho. All. Garcia.

Arbitro: Banti

Ammoniti: Dodô, Romagnoli, Gervinho, Totti, Pjanic (R), Rinaudo (C)

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.