Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 05 luglio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Biglia di rigore all'ultimo respiro. Lazio nona

Bologna superato grazie alla linea verde. Bene Felipe Anderson e Keita, promesse da Tounkara e Minala. Fischi alla Società

19.05.2014 - Francesco Di Cicco



CALCIO – Lazio: Biglia e Kishna regolano il Bologna sul 2-1

Pioli ricomincia da dove aveva lasciato nello scorso campionato: prima mezzora di gran bel gioco organizzato e offensivo
Leggi l'articolo

CALCIO – Lazio-Bologna 2-1. Le pagelle biancocelesti

I ragazzi di Pioli danno spettacolo con Biglia al 17’e Kishna al 23’, ma si fanno bucare da Mancosu al...
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Bologna 1-0. Le pagelle biancocelesti

Berisha mai impegnato. Biava e Dias (e Lulic?), ultima partita con la maglia biancoceleste. Esordisce Tounkara. Biglia,...
Leggi l'articolo

CALCIO – Bologna–Lazio 0-0. Le pagelle biancocelesti

Berisha attento e reattivo, salva su Bianchi. Biava migliore in campo. Male Anderson e Hernanes. Klose sbaglia un gol...
Leggi l'articolo

Felipe Anderson

CANDREVA MONDIALE - Tempo di saluti allo stadio Olimpico, dove va in scena l'epilogo di campionato tra il retrocesso Bologna e la Lazio esclusa dall'Europa nella prossima stagione. I felsinei devono fare i conti con molte assenze e Ballardini ricorre ad un 3-4-3 molto abbottonato, con il trio Laxalt, Acquafresca e Moscardelli a tentare di scardinare l'assetto difensivo della Lazio. Dietro ai tre, il quartetto di centrocampo è composto da Crespo, Pazienza, Cech e Morleo, con Sorensen, Natali e Cherubin in difesa. Di contro, Reja risponde con Berisha tra i pali, Pereirinha, Biava, Dias e Radu in difesa, Biglia, Ledesma e Lulic in mediana, Klose con Candreva e Keita a supporto in attacco. Dalle prime battute, dopo un'iniziativa di Acquafresca terminata alta sulla traversa al 2', la Lazio prende in mano le redini del match seppure in maniera sterile. Compassata e poco fluida, la Lazio si sistema nella metà campo bolognese per inerzia e nella prima mezz'ora di gioco mastica calcio senza riuscire a trovare il pertugio giusto per portarsi in vantaggio, trascinata da Candreva, adrenalina pura biancoceleste. Al 23' ci prova Keita con un sinistro sventato in angolo dal portiere emiliano. Al 34' è Klose ad alzare di testa sulla traversa un ottimo suggerimento dalla sinistra di Candreva. La Lazio rischia veramente poco in difesa, dove Biava e Dias confermano di essere ottimi interpreti, attenti e lucidi. La squadra di Reja prova ad alzare i ritmi, diventa più aggressiva e determinata e al 37' Stojanovic deve sventare un siluro su punizione di Candreva. Lo stesso centrocampista azzurro centra il palo esterno al 39' con una rasoiata di sinistro, ultimo episodio degno di nota della prima frazione, che si chiude tra i fischi dei pochi presenti e il sorriso divertito del presidente Lotito.

BIGLIA IN BUCA - All'inizio della ripresa Ballardini effettua subito un doppio cambio: dentro Ibson per un inconcludente Laxalt e Antonsson in luogo di Natali. La mossa sembra irretire la Lazio e al 54' Berisha deve fare gli straordinari sventando una doppia minaccia per la sua porta. La gente si spazientisce e si alzano i primi sonori cori di protesta nei confronti di Lotito. Al 59' Reja esclude Candreva dalla contesa, consegnandolo idealmente a Prandelli per il mondiale brasiliano. Al posto del prolifico centrocampista romano, autore di 12 reti in campionato e premiato ufficialmente in campo a inizio partita, entra Felipe Anderson. Ma la partita è cambiata, la Lazio ora tiene ritmi eccessivamente bassi e il Bologna inizia a provarci. Al 67' Crespo spreca oltre la traversa un gran suggerimento di esterno dalla sinistra di Ibson. Al 75' Ballardini licenzia Acquafresca per Rodriguez che dopo appena pochi secondi dall'ingresso sul terreno di gioco si divora un'occasionissima al 76': Morleo sfonda prepotentemente a sinistra e centra per Rodriguez che calcia incredibilmente a lato. All'80 Reja raccoglie l'invito dei tifosi sostituendo uno spento Klose con il giovane Tounkara, all'esordio in serie A, disegnando l'attacco più giovane del massimo campionato con Keita e Anderson. Ai quali si aggiunge anche Minala, che entra al posto di Ledesma all'88'. La linea verde è protagonista al 91': Tounkara per Keita che difende alla grande il pallone, servizio per Anderson che impegna a terra Stojanovic. Sembra finita quando una percussione devastante di Felipe Anderson viene stoppata fallosamente dalla difesa bolognese al 93'. L'arbitro Maresca assegna il rigore ai biancocelesti. Come da consegne (assente Candreva è lui rigorista in carica) della battuta si incarica Biglia che non sbaglia, sparando sotto la traversa all'ultimo respiro.

RIVOLUZIONE - Si chiude così un campionato difficile, annunciato dalla disfatta in supercoppa contro la Juventus e proseguito in modo balbettante fino al licenziamento "per giusta causa" di Vladimir Petkovic. Il subentrato Reja ha tentato di riassestare la squadra che si affloscia tuttavia nel finale di campionato, terminando mestamente al nono posto. Abbandonata dal grosso della tifoseria, con diversi giocatori importanti in scadenza di contratto e altri usurati nel fisico e nel morale. Dias e Biava non rinnoveranno. Lulic ha chiesto espressamente da mesi di essere ceduto, come Marchetti. Candreva verrà riscattato a 8,5 milioni per la metà dall'Udinese, ma non vi sono garanzie sulla sua permanenza in biancoceleste. La società è attesa da un'estate infuocata, nella quale, dovendo ricostruire mezza squadra, il margine di errore dovrà essere ridotto al minimo. Per rilanciare l'immagine dell'Aquila, perché non è questa la Lazio che i tifosi si aspettano e che, di sicuro, non meritano.


IL TABELLINO
LAZIO-BOLOGNA 1- 0

Lazio (4-3-3): Berisha; Pereirinha, Biava, Dias, Radu; Biglia, Ledesma (88' Minala), Lulic; Candreva (60' Felipe Anderson), Klose (81' Tounkara), Keita. A disposizione: Strakosha, Guerrieri, Ciani, Novaretti, Cavanda, Gonzalez, Kakuta. Allenatore: Reja

Bologna (3-4-3): Stojanovic; Sorensen, Natali (47' Antonsson), Cherubin; Crespo, Pazienza, Cech, Morleo; Moscardelli, Acquafresca (77' Rodriguez), Laxalt (48' Ibson). A disposizione: Curci, Garics, Maini, Friberg, Cristaldo, Calabrese. Allenatore: Ballardini

Arbitro: Maresca
Marcatori: 93' rig. Biglia
Ammoniti: Pazienza (B), Felipe Anderson, Pereirinha (L)

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.