Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020

  • MP News
  • Sport

TEATRO - "Signori... le paté de la Maison"

Il controverso spettacolo chiude la stagione del Teatro Brancaccio di Roma riscuotendo un discreto successo

22.05.2014 - Luca d'Alessandro



CALCIO - Roma- Hellas Verona 2-0. Le pagelle giallorosse

Florenzi entra e sblocca un match difficile, l'eurogol di Destro lancia la Roma in vetta alla classifica
Leggi l'articolo

CALCIO - Juventus-Roma 3-2. Le pagelle giallorosse

Iturbe ripaga la fiducia di Garcia, Pjanic e Gervinho sprecano, Manolas perde la testa
Leggi l'articolo

CALCIO - 'SPAZIO ROMA'

Tutti gli incontri dell'A.S.Roma, commentati da Jacopo Fontanelli
Leggi l'articolo

Micheli e Ferilli

Il controverso spettacolo "Signori...le paté de la Maison" con Sabrina Ferilli, Maurizio Micheli e Pino Quartullo chiude la stagione del Teatro Brancaccio riscuotendo un discreto successo, più per il divismo che per la realizzazione.
Lo spettacolo è ispirato al film francese "Le prénom" di Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière (premio César 2013 per miglior attore non protagonista e miglior attrice non protagonista) e si accosta alla produzione cinematografica più per la trama che per l'atmosfera proposta.

SINOSSI - Una cena organizzata dai padroni di casa Gabriella e suo marito Vittorio con ospiti il fratello di lei Emanuele, sua moglie Angelica e l'amico di famiglia Massimiliano, dà l'occasione di annunciare lieti eventi: l'acquisto di una nuova macchina e una casa da parte di Emanuele e Angelica per la nascita del loro primo figlio e conseguente scelta del nome del nascituro. Il tutto imperniato da un alone di gag, equivoci, scherzi che preparano un terreno di scontro tra le due ideologie politiche dei due nuclei familiari: la coppia Vittorio-Gabriella, i tipici intellettuali filo-sinistroidi, apparentemente accomodanti e di larghe vedute, ma che alla lunga si riveleranno i più bigotti della situazione e la coppia Emanuele-Angelica, i classici benestanti di destra un po' superficiali, ma con meno pretese. In sordina verrà fuori Massimiliano, il caro e vecchio amico di famiglia, primo trombone della filarmonica di Firenze, sempre da solo e votato esclusivamente alla musica che confesserà la storia d'amore con la madre dei due, scatenando terribili e inaspettate reazioni.

COMMENTO - Il pubblico presente in sala era composto per lo più da persone anziane, fisionomiste intente a passare molto tempo davanti la televisione. Questo tipo di spettatore si affeziona ai nomi e ai volti credendo di venir rappresentato al meglio da attori in grado di ascoltarli o in cui si riesce a immedesimare. Forse potrebbe essere questa la ragione dell'acclamante accoglienza durante l'ultima replica. La commedia degli equivoci è ambientata a Roma e i due attori protagonisti Sabrina Ferilli e Pino Quartullo incarnano pienamente la romanità e la sboccagine (termine volgare latino) tipica; i ritmi e l'andamento è allietato dall'intervento prodigioso di Maurizio Micheli che "decentra" i toni e insieme a Massimiliano Giovanetti fornisce una buona performance.

CAST - Sabrina Ferilli, Maurizio Micheli, Pino Quartullo.
Adattamento Carlo Buccirosso e Sabrina Ferilli.
Regia Maurizio Micheli.

(Ha collaborato Eleonora Myso)

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.