Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 07 aprile 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Euro 2016: prendono il via le qualificazioni per la Francia

A parte i padroni di casa, già qualificati, sono 53 le Nazionali impegnate nei 9 gruppi preliminari. L'esordio di Gibilterra

12.09.2014 - Luca Sabatano



CALCIO - Una Roma spavalda mette alle corde il Palermo

Tre gol in mezz'ora (Pjanic, Florenzi e Gervinho) e gara in discesa. Chiude con una doppietta l'attaccante ivoriano
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Frosinone 2-0. Le pagelle biancocelesti

Gara bloccata per 80 minuti, quando Keita, subentrato a Kishna, segna con un destro d'autore. Il raddoppio di...
Leggi l'articolo

CALCIO - Alla Lazio il primo derby regionale contro il Frosinone

Terza vittoria consecutiva per i biancocelesti che raggiungono il terzo posto in classifica. Keita man of the match
Leggi l'articolo

CALCIO-UEL – Lazio-Saint-Étienne 3-2. Le pagelle biancocelesti

Al 6' difesa ferma sul colpo di pancia di Bayall Sall. Pari di Onazi al 38', 2-1 di Hoedt al 48'. Biglia sigla il 3-1,...
Leggi l'articolo

Euro 2016

ESORDIO GIBILTERRA - La quindicesima edizione del Campionato europeo di calcio ha preso il via nei giorni scorsi con le prime partite di qualificazione alla fase finale, che si svolgerà in Francia dal 10 giugno al 10 luglio 2016. A parte i padroni di casa, già qualificati, sono 53 le Nazionali impegnate nei 9 gruppi preliminari. Tra queste, va segnalata Gibilterra, al suo storico esordio nella competizione. Il torneo di qualificazione durerà 14 mesi, fino a novembre 2015, per un totale di 260 partite nei gruppi e 8 di spareggi. Al termine di questa lunga maratona, parteciperanno a ‘France2016' - per la prima volta nella storia - 24 squadre, 8 in più rispetto all'ultima edizione. Alla fase finale, infatti, approderanno le prime due di ciascuno dei 9 gruppi, più la migliore terza; le altre 8 terze disputeranno gli spareggi con partite di andata e ritorno.

GRUPPO A - Nella prima giornata - giocata tra il 7 e il 9 settembre - sono scese in campo tutte le nazionali, eccetto Belgio, Israele e Serbia, per un totale di 25 partite, in cui non sono mancate le sorprese. Nel gruppo A, ad esempio, le favorite Olanda e Turchia sono cadute al primo impegno: la prima a Praga contro la Repubblica Ceca (nonostante il bel gol del laziale De Vrij), la seconda travolta 3-0 in Islanda.

GRUPPO B - Il Belgio - super favorito - non è sceso in campo, ma ha tratto sicuramente vantaggio dalla clamorosa sconfitta interna della Bosnia contro Cipro (rigore fallito dal romanista Miralem Pjanic). Ha rischiato anche il Galles, salvato dalla doppietta di Gareth Bale che ha ribaltato il vantaggio iniziale della modesta Andorra.

GRUPPO C - In questo gruppo, invece, si è registrata la partenza rabbiosa della Spagna, decisa a far dimenticare la pessima figura rimediata in Brasile. Ne ha fatte le spese la Macedonia, travolta 5-1 a Valencia. Per il secondo posto nel gruppo la lotta dovrebbe essere tra Ucraina e Slovacchia, con la seconda leggermente favorita dopo il colpo esterno messo a segno a Kiev.

GRUPPO D - Vittoria sofferta dei Campioni del mondo della Germania contro la Scozia (2-1 interno), e successi anche della Repubblica d'Irlanda (2-1 in Georgia) e della Polonia (7-0 a Gibilterra, con 4 gol di Robert Lewandowski).

GRUPPO E - L'Inghilterra ha archiviato la delusione mondiale vincendo in Svizzera contro l'avversaria più ostica del gruppo, mentre la Slovenia è caduta a sorpresa in Estonia e la Lituania ha superato senza problemi San Marino.

GRUPPO F - Falsa partenza per la Grecia di Claudio Ranieri, sconfitta in casa dalla Romania, che ha così vendicato lo sgarbo ellenico nel recente spareggio per qualificarsi ai mondiali brasiliani. In questo gruppo è partita male anche l'Ungheria (sconfitta in casa dall'Irlanda del Nord), mentre non ha deluso la Finlandia (3-1 alle Isole Far Oer).

GRUPPO G - La Russia di Fabio Capello non ha fatto sconti al Liechtenstein (4-0), così come il Montenegro di Vucinic (un gol per lui) alla Moldavia, mentre hanno pareggiato Austria e Svezia. Nel gruppo H, la nuova Italia di Antonio Conte ha ripetuto nella prima gara ufficiale quanto di buono visto nell'amichevole vinta a Bari contro l'Olanda: Zaza e Bonucci hanno firmato il 2-0 azzurro in Norvegia, dove l'Italia non vinceva dal 1937. Nessuna sorpresa nelle altre due gare del gruppo: tre punti a testa per Croazia (contro Malta) e Bulgaria (contro l'Azerbaigian).

GRUPPO I - L'unico composto da sole 5 squadre, nel quale si è registrata forse la sorpresa più clamorosa della giornata: l'incredibile sconfitta interna del Portogallo contro l'ottima Albania di Gianni De Biasi, in cui hanno brillato i laziali Berisha e Cana. Nell'altro match, vittoria della Danimarca contro l'Armenia.

SORPRESE - Il cammino verso France 2016 è solo all'inizio ma già si intravedono possibili sorprese di squadre emergenti, come Islanda, Cipro, Irlanda del Nord, Albania ed Estonia. Tuttavia, l'allargamento della fase finale a 24 squadre, ben 8 posti in più, servirà ad evitare qualche esclusione eccellente. Discreto, infine, il bilancio dei commissari tecnici italiani (ben 5 su 53), che portano a casa 3 vittorie (Conte, Italia; Capello, Russia; De Biasi, Albania) e 2 sconfitte (Ranieri, Grecia e Ghedin, Malta).

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.