Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 23 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Roma, continua la marcia inarrestabile della capolista; quinto successo consecutivo

Vittoria maturata nella ripresa con due tiri da fuori di Florenzi e Destro. Il Verona alza bandiera bianca

28.09.2014 - Alfonso Cerani



CALCIO - Roma, Totti non basta: 1-1 con il Verona

Succede tutto nel primo tempo, al gran gol del Capitano risponde Jankovic di testa
Leggi l'articolo

CALCIO - Hellas Verona-Roma 1-3. Le pagelle giallorosse

Gervinho, l'uomo in più di Garcia. Benatia comanda la difesa. Ljajic, quinto gol in campionato. Nainggolan sotto...
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma- Hellas Verona 2-0. Le pagelle giallorosse

Florenzi entra e sblocca un match difficile, l'eurogol di Destro lancia la Roma in vetta alla classifica
Leggi l'articolo

CALCIO - Una splendida Roma strapazza il Verona

Maicon, Pjanic e Ljajic: tre gol in dieci minuti nella ripresa, perla da cineteca di Pjanic. Evidente l'impronta di...
Leggi l'articolo

Florenzi festeggia il gol

La Roma innesta la quinta vittoria di fila e continua il suo cammino vincente in campionato. Nel giorno del compleanno di Totti, il regalo migliore per il capitano arriva dai suoi compagni di squadra. Note positive: gli eurogol di Florenzi e Destro, che hanno fatto impazzire i quarantamila dell'Olimpico. Nota negativa: un primo tempo in cui la squadra è sembrata l'ombra di se stessa.

LA FORMAZIONE - Garcia vara il solito modulo offensivo con tre cambiamenti rispetto alla sfida di Parma: dentro Cole e Maicon sulle fasce, in luogo di Torosidis e Holebas, mentre in attacco riposa Gervinho e va in campo Mattia Destro. Le chiavi del centrocampo sono affidate a Keita, con Pjanic e Nainggolan ad affiancarlo. Ancora titolari Ljajic e soprattutto Totti, festeggiato prima e dopo la partita dai compagni di squadra per il trentottesimo compleanno.

IL MATCH - Diversamente dal solito, l'avvio di gara della Roma non è intenso. Destro ci prova di testa, ma la sua mira è sbagliata. Il capitano vuole festeggiare con un gol; a dirgli di no è il palo dopo un'azione insistita in area. Il Verona esce dal guscio e crea qualche grattacapo alla difesa giallorossa. Il più pericoloso è Juanito Gomez, che si presenta a tu per tu con De Sanctis in due occasioni. Sulla prima il tiro è lento ed è facile per il portiere giallorosso fermare il pallone; sulla seconda è bravo De Sanctis a respingere il diagonale insidioso dell'attaccante scaligero. Si va al riposo sul risultato di zero a zero. Nel secondo tempo la musica cambia: fuori Ljajic e dentro Gervinho dopo dieci minuti di gioco. Totti ci riprova con un destro di prima intenzione, ma è bravo Gollini. Poco dopo, Yanga-Mbiwa stacca bene sul calcio d'angolo di Pjanic, con il pallone che lambisce il palo. L'ex Tachtsidis fa provare un brivido ai tifosi giallorossi: il suo tiro su punizione attraversa l'area e finisce a lato. Alla mezz'ora, la svolta della gara. Pallone vagante sulla tre quarti, il più lesto di tutti è Florenzi che indovina l'angolo e batte Golllini per l'uno a zero della Roma. La traversa nega la doppietta a Florenzi qualche istante più tardi sull'assist di Gervinho. La partita va in archivio a cinque minuti dal termine con un altro gol dalla distanza; stavolta è Destro che lascia partire un arcobaleno, con il pallone che conclude la sua corsa nel fondo del sacco.

IL MADE IN ITALY - Così come contro il Cagliari, decisivi sono stati i gol di Florenzi e Destro. Entrambi si stanno ritagliando, a suon di buone prestazioni, uno spazio importante in questa Roma. Conte in Nazionale li aveva già convocati per gli impegni di inizio settembre e sarà impossibile non prenderli in considerazione anche per quelli di ottobre. Al di là dei due, la Roma è, insieme alla Juventus, la squadra che fornisce più giocatori alla squadra del proprio Paese, ulteriore motivo di vanto per la società, aspettando i rientri di Astori e De Rossi. E come non citare De Sanctis, che alla Nazionale ha detto addio, ma che risulta costantemente tra i migliori in campo, e che in questo avvio di campionato ha subito la miseria di un gol.

LA JUVENTUS RISPONDE - In serata era attesa la risposta immediata della Juventus, che non ha tardato ad arrivare. Impegnata allo stadio "Azzurri d'Italia" di Bergamo, la squadra di Allegri non ha badato all'impegno di Champions contro l'Atletico Madrid, scendendo in campo con l'undici migliore. Tevez è stato l'autentico trascinatore e, con una doppietta, si è inserito momentaneamente al primo posto nella classifica dei marcatori di serie A. Sarà lui il principale pericolo per la difesa giallorossa tra una settimana allo Juventus Stadium. La sfida si avvicina sempre più, ma prima ci sarà il gustoso antipasto della Champions che rischia di togliere energie a una squadra piuttosto che all'altra.


IL TABELLINO
ROMA-HELLAS VERONA 2-0

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Manolas, Yanga-Mbiwa, Cole; Pjanic, Keita, Nainggolan (83' Paredes); Ljajic (57' Gervinho), Totti (66' Florenzi), Destro. (Lobont, Skorupski, Calabresi, Somma, Torosidis, Holebas, Emanuelson, Sanabria, Verde). All. Garcia

HELLAS VERONA (4-3-3): Gollini; Sorensen, Moras, Marques, Brivio; Obbadi (43' Gustavo), Tachtsidis, Ionita; Gomez, Nenè (70' Toni), Jankovic (83' Valoti) (Ferrari, Salvetti, Rodriguez, Luna, Gonzalez, Campanharo, Saviola, Lopez, Fares, Cappelluzzo). All. Mandorlini

Arbitro: Russo
MARCATORI: 75' Florenzi, 86' Destro

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.