Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 18 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Manchester City-Roma 1-1. Le pagelle giallorosse

Totti da record, Garcia e la Roma superano l'esame di maturità

30.09.2014 - Luca d'Alessandro



CALCIO - La Roma lascia la Champions, City agli ottavi

Per i giallorossi retrocessione in Europa League, all'Olimpico decidono Nasri e Zabaleta
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma, a Manchester un pari che vale una vittoria

Prima Aguero su rigore, poi Totti pareggia con un gol d'autore
Leggi l'articolo

CALCIO - Poker Champions per il Barca: dominato il Man Utd

La squadra di Guardiola domina a Wembley e trionfa per 3-1
Leggi l'articolo

CALCIO - Il punto sulla Champions League

Juventus già qualificata ai quarti, 1-1 tra Real e Man Utd
Leggi l'articolo

@asromatwitterfoto

 

Skorupski 6: come nella scorsa stagione contro la Juventus esordisce in Champions League in un'atmosfera di fuoco come quella dell'Etihad Stadium. Dopo pochi minuti poi gli fischiano subito contro un rigore per metterlo ancor di più sotto pressione. Un po' frastornato, specie nei rinvii, si disimpegna bene quando viene chiamato in causa.

Maicon 6: partita dai due volti per lui. È uno dei migliori per tutto il match, ma il fallo che commette ingenuamente su Aguero, che in qualche modo lo sprona, dimostrando ancora di più di essere un campione, costa alla Roma i due punti lasciati sul campo del City. Dal 43'st Torosidis sv.

Manolas 6.5: non perfettissimo nel primo tempo e un po' confusionario a inizio ripresa, ma quando il City schiaccia la Roma nella propria metà campo è fondamentale specie quando disturba Silva su una conclusione ravvicinata.

Yanga-Mbiwa 7: conosce il calcio inglese e si vede. Un gioco molto fisico che gli permette di far spiccare le sue doti migliori. Imperioso di testa non lesina le spazzate per alleggerire la pressione. S'incolla su Dzeko e costringe Pellegini a sostituirlo.

Cole 6.5: l'aria di casa gli fa bene. È stato acquistato per giocare questo tipo di gare europee, dove l'esperienza, i nervi contano più della tattica e lui disputa la migliore partita con la maglia romanista.

Pjanic 6.5: grande gara per Miralem, corre, imposta, lotta a centrocampo. Gli manca soltanto la lucidità mentale per piazzare la stoccata vincente. Chiude il match in calo visibile.

Keita 7: non si capisce come sia stato dimenticato dal calcio che conta per qualche tempo. Un centrocampista completo che non butta mai la palla giocandola, anche nei momenti difficili con una calma olimpica per poi tirar fuori tutta la sua grinta quando va a ricoprire il ruolo di difensore aggiunto.

Nainggolan 6,5: la palla di prima che serve a Totti per il gol è la stessa che gioca per Gervinho in occasione del 2-0 contro la Fiorentina. Purtroppo il reparto è corto di uomini al momento e la fatica fin qui accumulata si fa sentire.

Florenzi 6: partita di grande sacrificio per il centrocampista giallorosso. Qualche incursione in avanti ma soprattutto tanta attenzione alla fase di copertura. Esce stremato. Dal 36'st Holebas sv.

Totti 7,5: lasciando perdere i record che ormai non sa neanche lui quanti ne ha frantumati e quanti ancora ne infrangerà. Soffermandoci sul gol, quell'esterno destro all'angolino in un momento in cui la Roma sta perdendo e ha un difensore come Kompany a rincorrerlo è un qualcosa che solo un fenomeno come il capitano romanista poteva fare e soprattutto farlo con una nonchalance unica come se lui e il pallone fossero la stessa cosa. Dal 27'st Iturbe sv.

Gervinho 5,5: la velocità è nulla senza il controllo e questa sera tolta una grande accelerazione nel primo tempo la spreca eccedendo troppo in egoismo.

Garcia 7: la squadra ha il carattere del mister non c'è ombra di dubbio. Un allenatore maturo che si presenta in casa dei campioni d'Inghilterra facendo imporre il proprio gioco alla sua squadra e legge bene la partita su quando poter far male al City e invece quando la squadra è stanca e capisce che il pari equivale a una vittoria inserendo Holebas, un terzino, a fare l'esterno alto difensivo.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.