Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 25 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - A Empoli la Lazio non spicca il volo

Tre nitide occasioni da gol sprecate nel primo tempo, male nella ripresa. Giusta la sconfitta contro gli uomini di Sarri

09.11.2014 - Simone Di Tommaso



CALCIO - Empoli-Lazio 2-1. Le pagelle biancocelesti

Squadra sprecona e arruffona. Djordjevic ancora in gol, ma non basta. Solite amnesie difensive sui calci piazzati
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma, quarto pari consecutivo

Empoli in vantaggio con Maccarone su rigore, nella ripresa pareggia Maicon
Leggi l'articolo

CALCIO - Roma, vittoria sofferta a Empoli

Garcia cambia volto alla squadra in vista dell'impegno in Champions contro il CSKA, ma il gioco non convince
Leggi l'articolo

CALCIO - Empoli-Roma 0-1. Le pagelle giallorosse

De Sanctis, due parate d'autore. Maicon risponde alle critiche con autorità. NaingGOLan, ma rimpalla su Sepe,...
Leggi l'articolo

Maccarone in azione

SUPPONENZA - Empoli la Lazio interrompe la striscia positiva e rimedia una sconfitta quando proprio ci si aspettava (e sarebbe servita) una vittoria. La squadra ospite vince con merito segnando su due calci piazzati. Gli uomini di Pioli buttano via letteralmente un tempo, giocando con superficialità e supponenza. Quando l'Empoli ha messo il turbo e segnato ben due gol in pochi minuti, per la Lazio era ormai troppo tardi per rimettere le cose a posto. L'occasione era ghiotta. Raggiungere il secondo posto, in attesa del posticipo serale della Roma, e affrontare la capolista Juventus dopo la sosta con un buon bottino di punti. Così, dopo aver malamente sciupato l'occasione del terzo posto in solitaria due settimane fa a Verona contro l'Hellas, i biancocelesti buttano letteralmente al vento la possibilità di dare una svolta alla stagione. La storia della Lazio, soprattutto negli ultimi dieci anni, è un susseguirsi di occasioni mancate verso il salto di qualità. Certo, il cammino in campionato rimane positivo: al momento la classifica conferma il quarto posto in classifica a tre punti dal piazzamento per il terzo posto. Come non bisognava essere troppo ottimista prima della trasferta di Empoli, non bisogna ora essere troppo pessimisti. Le vere ambizioni della Lazio potranno essere svelate solo al termine del girone di andata. Mancano ancora all'appello le partite contro le prime della classe. Solo dopo queste gare si potrà tracciare un primo bilancio della stagione. Sarà necessario recuperare tutti i giocatori infortunati come Radu e Keita. Soprattutto, sarà compito di Pioli ricompattare la squadra e farla tornare, dopo i proclami trionfali delle scorse settimane, con i piedi per terra. Solo remando tutti dalla stessa parte si potranno rimettere le cose a posto e rincorrere quel tanto agognato piazzamento europeo, Champions o Europa League che sia.

LE FORMAZIONI - Pioli schiera gli undici con il classico schema 4-3-3. In porta Berisha sostituisce l'infortunato Marchetti. La linea difensiva è composta da Cana e De Vrij centrali, con Cavanda e Braafheid sulle fasce. A centrocampo Biglia è affiancato da Parolo e Lulic. Il tridente offensivo è costituito da Djordjevic supportato da Mauri e Candreva. Curioso vedere la Lazio giocare con la terza maglia, quella bordeaux. In casa Empoli, Sarri risponde con una squadra coperta. Il modulo prescelto è il 4-3-1-2, che si trasforma più volte nel corso della partita in 4-5-1. Il pezzo forte è Maccarone, aiutato nel reparto da Pucciarelli.

PARITÀ - Già nei primi minuti di gioco si capisce che la partita non si rivelerà una passeggiata per la Lazio. L'Empoli è vivace. Le due squadre si affrontano a viso aperto. All'8' Maccarone tira una potente punizione verso la porta di Berisha. Il pallone è fuori di pochissimo. All'occasione dell'Empoli risponde la Lazio con Candreva e Djordjevic che vanno vicinissimi al gol del vantaggio in due azioni ravvicinate. Al 15' è la volta di Parolo. Ma nulla di fatto. La Lazio cerca il gol dello 0-1 ma senza fortuna. Il gioco espresso non è dei migliori, non siamo al livello delle ultime uscite stagionali. Gli undici in campo sembrano indolenziti e lenti, prendono forse sottogamba l'impegno contro la squadra toscana. L'Empoli si affaccia più volte dalle parti di Berisha. Maccarone ci prova su contropiede al 27'. Al 38' Cavanda si fa ammonire. A due minuti dalla fine del primo tempo, Pioli è costretto a sostituire il capitano Mauri con Ederson. Per il centrocampista brianzolo ci sono problemi di natura muscolare.

SCONFITTA - Al rientro in campo è l'Empoli a indirizzare la partita nel verso giusto. Su palla da calcio d'angolo si avventa al 52' Barba che insacca senza problemi nella porta biancoceleste. Per il difensore della squadra di casa è un gol piuttosto sentito: romano, romanista, in comproprietà tra Empoli e Roma e al suo primo gol in Serie A. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi che la Lazio si trova sotto per 2-0. Al 55' una delle solite disattenzioni difensive consente a Maccarone, servito magistralmente su punizione, di ribattere indisturbato il pallone alle spalle di Berisha. Pioli è attonito, così come lo sono i 1.500 tifosi in trasferta e quelli rimasti davanti al televisore. Al 58' l'allenatore biancoceleste decide di richiamare in panchina Braafheid e di inserire Miro Klose a fianco di Djordjevic. Qualche minuto più tardi, è proprio il centravanti serbo ad accorciare segnando di testa il gol del 2-1, su assist del solito Candreva messo in moto dalla luce del gioco laziale, quel Biglia che anche oggi è risultato uno dei migliori dei biancocelesti. La partita sembra riaprirsi. Ma è solo un'illusione. La Lazio, a parte una possibile occasione per Ciani di testa all'80', non riesce a impensierire sul serio l'Empoli. Tre minuti di recupero e l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, il cammino biancoceleste riprenderà sabato 22 novembre 2014 nel big match in casa contro la Juventus.


IL TABELLINO
EMPOLI- LAZIO 2-1

Marcatori: 53' Barba (E), 55' Maccarone (E), 67' Djordjevic (L)

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Laurini (69' Hysaj), Barba, Rugani, Mario Rui; Croce, Valdifiori, Vecino; Zielinski (59' Laxalt); Pucciarelli (85' Bianchetti), Maccarone. A disposizione: Pugliesi, Bassi, Moro, Signorelli, Tavano, Michedlidze, Aguirre, Rovini. All: Sarri

Lazio (4-3-3): Berisha; Cavanda, De Vrij, Ciani, Braafheid (58' Klose); Parolo (77' F.Anderson), Biglia, Lulic; Candreva, Djordjevic, Mauri (42' Ederson). A disposizione: Guerrieri, Strakosha, Novaretti, Konko, Onazi, Pereirinha, Ledesma, Gonzalez. All: Pioli

Arbitro: Mazzoleni (sez. Bergamo)
Assistenti: Manganelli e Schenone
IV Uomo: Posado
Ass1: Cervellera
Ass2: Maresca

Note: Ammoniti Cavanda (L), Ederson (L), M.Rui (E)
Recupero: 2'pt ;3' st

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.