Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 28 maggio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - TIM CUP - Lazio in semifinale

Partita di sacrificio contro il Milan a San Siro, secondo tempo giocato in dieci. Novaretti sugli scudi

27.01.2015 - Simone Di Tommaso



CALCIO - TIM CUP - Milan-Lazio 0-1. Le pagelle biancocelesti

Biglia su rigore elimina il Milan. Grande prestazione di sacrificio dei biancocelesti, in dieci per oltre un tempo
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio, tre gol al Milan

 Nella sera delle maglie con l'aquila sul petto Parolo e Klose stendono il Diavolo. Grave infortunio per Djordjevic
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Milan 3-1. Le pagelle biancocelesti

Ménez in gol al 4', rimonta dei padroni di casa con Klose e Parolo (doppietta). Bene Cataldi e Candreva,...
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio perde 3-1 la prima contro il Milan

Pioli non riesce a sfatare il tabù San Siro che dura da 25 anni. I biancocelesti subiscono 2 gol in contropiede...
Leggi l'articolo

La Lazio festeggia

La Lazio conferma l'ottimo stato di forma e, dopo la conquista dei tre punti in campionato lo scorso sabato, batte ancora il Milan e approda alle semifinali di Tim Cup. Pioli è artefice del miracolo biancoceleste: la squadra gira come meglio non si ricorda negli ultimi anni, gli interpreti in campo si divertono e sanno divertire, la voglia per ogni giocatore di sacrificarsi e di mettersi al servizio della squadra è massima. Inoltre, anche cambiando i titolari il risultato non cambia. Lo 0-1 finale è frutto di un calcio di rigore trasformato da Biglia nel primo tempo. Allo scadere, l'espulsione per doppia ammonizione di Cana lascia presagire il peggio. Nel secondo tempo, viene fuori lo spirito di sacrificio della squadra biancoceleste. Stringendo i denti e respingendo gli assalti rossoneri, gli undici di Pioli, rischiando addirittura di segnare il gol del raddoppio, riescono a difendere il risultato fino alla fine. Non c'è che dire: obiettivo raggiunto.

LE FORMAZIONI - Pioli, a differenza delle ultime uscite, opta per un 4-3-2-1 a trazione offensiva. In porta, come sempre accade nelle partite di Tim Cup, trova spazio Berisha al posto di Marchetti. La linea difensiva è composta da Cana e dal nuovo acquisto Mauricio nelle veste di centrali e da Konko e Radu sulle fasce. Biglia agisce da regista di centrocampo. Ai suoi lati agiscono Onazi e Parolo. Cataldi è il trequartista alle spalle delle due punte Klose e Keita. Inzaghi, obbligato a vincere per non essere esonerato, schiera un 4-3-3 per certi versi inedito. In porta troviamo Abbiati. I quattro di difesa sono Abate, Rami, Alex e Albertazzi. A centrocampo sono schierati Poli, Montolivo e Muntari. Il tridente d'attacco è composto da Cerci, Pazzini e Menez.

PRIMO TEMPO - La maglia ritorna quella da trasferta, sfondo bianco a bande verticali celesti. L'aquila stilizzata ritornerà per il posticipo serale in casa contro il Genoa tra una decina giorni. I primi minuti tradiscono un forte equilibrio tra le due squadre. All'8' arriva la prima occasione sui piedi di Klose che, abile a sfruttare un retropassaggio sbagliato da parte di Abate, tira alto sulla porta difesa da Abbiati. Menez e Cerci impegnano Berisha in due occasioni. La Lazio è comunque ben messa in campo, domina dalla difesa all'attacco. I giocatori sembrano muoversi a memoria. I meccanismi di Pioli sono ben oliati. Al 38' il difensore rossonero Albertazzi tocca con la mano un pallone vagante nell'area di rigore. Per l'arbitro Rocchi è penalty. Prende la palla Biglia e la mette sul dischetto. Con estrema sicurezza, il regista argentino spiazza Abbiati e sigla il gol del vantaggio biancoceleste. La partita della Lazio sembra in discesa. A pochi secondi dalla fine del primo tempo arriva però l'errore che avrebbe potuto compromettere l'intero match. Cana commette un ingenuo fallo sulla tre quarti. Per l'arbitro è da cartellino giallo e Cana, già ammonito in precedenza, deve abbandonare il campo. La Lazio affronterà tutto il secondo tempo in inferiorità numerica.

SECONDO TEMPO - Pioli deve far fronte all'espulsione patita e decide di togliere l'ottimo Cataldi per Novaretti. Il modulo si trasforma in un 4-4-1, con Klose che agisce in posizione da centrocampista aggiunto. Keita regge l'intero attacco. Inzaghi, al 50' mette Honda e richiama Muntari. Quattro minuti più tardi è ancora Pioli ad effettuare una sostituzione. Il nuovo acquisto del mercato invernale Mauricio prende una botta al costato ed è costretto a lasciare il campo per Basta. Il Milan, pur non giocando bene, assale più volte la retroguardia biancoceleste. La Lazio riesce ad arginare ogni singolo attacco. Al 68' Pazzini si vede annullare la rete del possibile pareggio per aver stoppato la palla con il braccio. Nel momento di massimo vigore rossonero, la Lazio si procura l'occasione del definitivo ko: il tentativo di Keita si stampa però sul palo della porta difesa dall'estremo giocatore del Milan. Poi altri cambi per le due squadre. In campo Van Ginkel per Poli e, per la Lazio, Pereirinha per Konko. Il Milan non riesce però ad imprimere il proprio marchio sulla partita. Dopo 5 minuti di recupero, l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi. La Lazio è in semifinale. Incontrerà, nei primi giorni di marzo, la vincente dello scontro tra Inter e Napoli. Ora, per un mese, l'attenzione dovrà essere puntata solo sul campionato. Non sono ammesse altre distrazioni.

 

IL TABELLINO

MILAN - LAZIO 0-1
Marcatori
: 38' Biglia rig. (L)

MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Rami, Alex, Albertazzi (80' Suso); Poli (79' Van Ginkel), Montolivo, Muntari (50' Honda); Cerci, Pazzini; Menez.
A disposizione: Diego Lopez, Gori, Armero, Calabria, De Santis, Zaccardo, Essien, Mastour. All: Inzaghi

LAZIO (4-3-1-2): Berisha; Konko (82' Pereirinha), Cana, Mauricio (53' Basta), Radu; Onazi, Biglia, Parolo; Cataldi (46' Novaretti); Klose, Keita.
A disposizione: Marchetti, Strakosha, Prce, Ledesma, Gonzalez, Ederson, Mauri, Candreva, Palombi. All: Pioli

Arbitro; Rocchi (sez. Firenze)
Assistenti: Preti; Meli;
IV Uomo: Massa;
Note: ammoniti Biglia (L), Rami (M), Keita (L), Pereirinha (L); espulso Cana (L)
Recupero: 5' st

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.