Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 26 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Lazio-Chievo Verona 1-1. Le pagelle biancocelesti

Klose, gol da campione del mondo. Paloschi sigla la rete del pareggio. Candreva mette il turbo ma non segna

26.04.2015 - Alessandro Staiti



CALCIO - La Lazio affonda sotto la goleada del Chievo

Dopo tre gol dal Bayer Leverkusen ne arrivano quattro dai veronesi. La sconfitta porta Matri in prestito dal Milan
Leggi l'articolo

CALCIO - Chievo-Lazio 4-0. Le pagelle biancocelesti

Sconfitta sonora e imbarazzante per gli uomini di Pioli che, dopo soli 15 minuti, cadono sotto i pesanti colpi dei...
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio frena col Chievo, allungo fallito

Al gran gol di Klose risponde Paloschi. Biancocelesti buoni a tratti e sfortunati, tante le occasioni mancate
Leggi l'articolo

CALCIO - A Verona la Lazio non va oltre il pareggio a reti bianche

Dopo i k.o. contro Empoli e Juventus, il Chievo ferma i biancocelesti sullo 0-0. Gara senza emozioni
Leggi l'articolo

Klose in azione


Marchetti 6,5: sempre pronto, sempre attento. Non impegnato granché, è però reattivo nelle uscite e bravo nello sbrogliare alcune situazioni confuse dentro la propria area. Nulla può sul gol di Paloschi.

Basta 6,5: solito lavoro di quantità e qualità, nel primo tempo arriva anche al tiro, un buon diagonale che di poco non impensierisce seriamente Bizzarri. Bravissimo a chiudere su Paloschi allo scadere del tempo regolamentare.

Novaretti 6: grande il suo destro dal limite dell'area al 42', Bizzarri si supera nel deviarlo sopra la traversa. Fa il suo anche come difensore con attenzione e buoni anticipi, sia di piede che di testa. 

Mauricio 6: l'affiatamento con Novaretti è ottimo. Con il compagno di reparto è sempre attento e reattivo, preciso negli anticipi e mai in affanno. Decisivo al 35' in scivolata su Fetfatzidis. Sfortunato quando prolunga di testa il cross che spiazza Radu impedendogli di intervenire sul gol di Paloschi.

Radu 6: torna dopo una lunga assenza e dai suoi piedi come sempre passano tanti palloni. Efficace, ma con qualche svarione, quando si fa scappare al 19' del st quando Paloschi che va a concludere di testa. Si perde nuovamente Paloschi in occasione del pareggio, perché è mandato fuori giri dalla spizzata di testa di Mauricio. Ma è lui che dà la palla a Klose in occasione della discesa che porta al gol.

Onazi 5,5: nei primi 45' curiosamente scivola in continuazione a ogni contrasto, ma è in partita. Il ragazzo risente di sicuro del non giocare con continuità, ma quando hai Parolo e Cataldi davanti è difficile trovare posto. Piedi meno precisi, un po' più di confusione tattica, ma ce la mette tutta e fa il suo. Per un calcetto a Paloschi a metà campo rimedia un giallo, esagerato, da parte di Tommasi. Diffidato, salterà la prossima contro il Parma nel turno infrasettimanale. Poco dopo va al tiro, servito da Candreva, ma Bizzarri devia in corner. Non si può fallire un gol del genere. Esce al 40' della ripresa per far posto a Perea s.v.

Ledesma 5,5: tanto cuore biancoceleste. Pur in scadenza e senza alcuna proposta di rinnovo da parte della Società ce la mette tutta, come ha sempre fatto nei suoi anni, tanti, in biancoceleste. Però la velocità e la visione di gioco di Biglia sono tutt'altra cosa. Viene ammonito a inizio ripresa per aver toccato la palla con un braccio. Prevedibile la sua punizione al 22' del st. Cala vistosamente nella seconda parte della ripresa.

Lulic 6,5: fa il suo, come sempre. Alcune buone accelerazioni dalla metà campo in su e qualche inserimento, anche da intermedio da centrocampo è il calciatore generoso di sempre. Instancabile, cresce con il passare dei minuti. A sorpresa Pioli lo sostituisce al 36' del st con Ederson s.v., che va a fare il trequartista.

Candreva 7: è il più attivo e veloce dei suoi l'unico che nei primi 45' chiama in causa l'ex Bizzarri con un paio di tentativi interessanti. Oggi sembra lui il Felipe Anderson della situazione, soprattutto nel primo tempo. Anche nella ripresa sempre sul pezzo, sempre di corsa, sempre a impegnare Bizzarri alla ricerca della rete che purtroppo, per lui e per la Lazio, non arriva.

Felipe Anderson 5,5: primo tempo pressoché anonimo, quando le maglie delle difese avversarie sono così strette il brasiliano stenta a crearsi i corridoi giusti per le sue sorprendenti accelerazioni. Anche nella ripresa molto in ombra. È giovane e ha tempo per crescere in continuità.

Klose 8,5: un campione del mondo, e lo conferma sempre più, anche contro il Chievo. Solito lavoro di sacrificio per far salire la squadra, recuperare palloni a partire dalla propria metà campo, tentare inserimenti in cerca del colpo vincente. Che arriva nel momento più difficile della partita, con la Lazio che non riesce a sfondare il muro del Chievo. Allora ci pensa lui quando riceve palla da Radu in posizione di esterno sinistro, si fa metà campo da solo palla al piede con un'accelerazione bruciante che lascia gli avversari sul posto, entra in area e da posizione defilata supera Bizzarri son un destro perfetto, un gol spettacolare da vero campione. La sua gara, con relativa standing ovation dell'Olimpico, termina al 14' della ripresa, per lasciare posto a Keita. 

Keita 7: rileva Klose a mezzora dal termine e va ad alternarsi assieme ad Anderson nel ruolo di punta centrale. Al 20' del st resiste di forza all'intervento di Schelotto e va al tiro, un po' strozzato, che Bizzarri para facilmente a terra. Poco dopo fa ammonire Cesar che è costretto ad atterrarlo al limite dell'area. Va ancora al tiro al 26' del st, ma Bizzarri - migliore in campo del Chievo - gli nega ancora una volta la gioia del gol. Molto alto il suo tiro a effetto al 34'.

Pioli 6: deve fare a meno del centrocampo titolare e di De Vrij, che da solo è mezza difesa. Onazi non è Parolo e Ledesma non è Biglia, e la Lazio sembra un po' quella dello scorso campionato, più compassata e lenta nell'impostazione e nelle ripartenze, più macchinosa. Toglie Klose per inserire Keita, e può starci in vista del match infrasettimanale, considerato che il bomber aveva avuto qualche problema in allenamento il giorno prima e che aveva chiesto il cambio dopo dieci minuti dall'inizio del secondo tempo (e Keita lo ripaga con un'ottima prestazione), ma è forse meno comprensibile la scelta di Ederson per Lulic. Tuttavia non sono certo i cambi a far pareggiare il Chievo. Impacciata e legnosa a centrocampo, la sua Lazio - buona solo a tratti contro i veronesi - questa volta è anche imprecisa sotto porta e sfortunata e viene punita oltremisura dal gol di Paloschi, sprecando una grande occasione per allungare sulle concorrenti.


IL TABELLINO
LAZIO-CHIEVO 1-1

Marcatori: 45'Klose (L), 76' Paloschi (C)

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Basta, Novaretti, Mauricio, Radu; Onazi (85' Perea), Ledesma, Lulic (82' Ederson); Candreva, Felipe Anderson, Klose (59' Keita).
A disp. Berisha, Strakosha, Ciani, Braafheid, Konko, Oikonomidis.
All. Pioli.

CHIEVO VERONA (4-4-2): Bizzarri, Frey, Dainelli (64' Sardo), Cesar, Zukanovic (46' Botta); Schelotto, Radovanovic, Izco, Hetemaj; Paloschi, Pellissier (75'Feftatzidis) .
A disp. Bardi, Seculin, Gamberini, Biraghi, Cofie, Christiansen, Vajushi, Pozzi.
All. Maran.

ARBITRO: Tommasi (sez. Bassano del Grappa). ASS.: Marzalone e Stallone. IV: Posado. ADD.: Giacomelli e Barracani.

NOTE. Ammoniti: Zukanovic (C), Radovanovic (C), Ledesma (L), Dainelli (C), Onazi (L), Cesar (C), Schelotto (C)
Recupero: 2' pt, 3' st.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.