Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 31 marzo 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Roma, a Sassuolo torna la vittoria e il bel gioco

La gara al Mapei Stadium si chiude già nel primo tempo; si sblocca Doumbia e Florenzi regala una perla

30.04.2015 - Alfonso Cerani



CALCIO - La Roma pareggia in extremis

Col Sassuolo Ljajic protagonista. Dubbi sul rigore che riapre il match e discusso il gol del 2-2
Leggi l'articolo

CALCIO – La Roma pareggia anche contro il Sassuolo ma mantiene la vetta

A 15” dalla fine la beffa firmata Berardi: supremazia di gioco, ma troppe occasioni sprecate. Pesanti le assenze...
Leggi l'articolo

CALCIO - Sassuolo-Lazio 0-3. Le pagelle biancocelesti

Felipe Anderson, gol da vero campione. Keita uomo ovunque. Entra Klose e raddoppia, Parolo segna il terzo
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio, capolavoro di Anderson contro il Sassuolo

Terza vittoria di fila per Pioli. 3-0 per i biancocelesti, in gol anche Klose e Parolo su assist del brasiliano
Leggi l'articolo

Doumbia segna di testa

Nel turno infrasettimanale di Serie A la Roma fa visita al Sassuolo a Reggio-Emilia per l'incontro della 33ma giornata. Continua la sfida a distanza con la Lazio, impegnata all'Olimpico contro il Parma.

LE FORMAZIONI - Al Mapei Stadium inizialmente doveva scendere in campo una formazione rivoluzionaria, con Pjanic trequartista alle spalle delle due punte Ibarbo e Gervinho. Garcia mescola però le carte e lascia fuori Keita, ma soprattutto Totti. Pjanic viene arretrato di posizione nel trio di centrocampo con De Rossi e Nainggolan. Le chiavi della porta sono affidate a De Sanctis e alla linea difensiva formata da Florenzi, ancora una volta terzino, Manolas, Astori e Torosidis. Le novità nel Sassuolo riguardano l'attacco, con l'ex laziale Floccari schierato a sorpresa al centro, insieme a Floro-Flores e Sansone ai suoi lati. Assente Berardi per squalifica, Di Francesco spedisce Zaza in panchina e butta nella mischia Brighi, giocatore dal passato romanista.

IL MATCH - Comincia la sfida e la Roma spinge sul piede dell'acceleratore. Al 5' si sblocca Doumbia a due mesi e mezzo dal suo arrivo a Trigoria. Cross perfetto di Pjanic per l'ivoriano, che salta più in alto di Sansone e segna di testa il suo primo gol in Italia. Quando scocca il 22' proverbiale traiettoria di Pjanic su punizione, ma Consigli gli strozza in gola l'urlo del gol. La Roma è comunque padrona del campo e al 27' legittima il vantaggio: fa tutto bene Florenzi, che cambia marcia e va al tiro, imparabile per Consigli. Il Sassuolo reagisce con Sansone e il suo tiro velenoso; De Sanctis si fa chiamare pronto all'intervento. Ci sarebbe stato ben poco da fare invece sul tentativo un minuto più tardi di Floro-Flores dalla distanza, fuori di un nulla. La fase finale del primo tempo è favorevole alla squadra di casa che però non ne approfitta, con Floccari e Sansone volenterosi ma inefficaci. Si va così a riposo sul risultato di 2-0 per la Roma.
A inizio ripresa Zaza intensifica il riscaldamento; il più pericoloso tra i neroverdi è ancora una volta Sansone, il quale impensierisce De Sanctis con una conclusione secca. Poco dopo entra proprio Zaza per Floccari e il Sassuolo attacca con tutti i suoi effettivi. A mezz'ora dal termine lancio in profondità per il neo entrato che si coordina bene e va al tiro di volo; De Sanctis ci mette una pezza. Floro-Flores tenta il gol alla Doumbia saltando più in alto di tutti e trovando De Sanctis pronto alla presa. La Roma dal canto suo prova a colpire in contropiede, ma Garcia toglie dal campo Doumbia, autore del gol che ha sbloccato la gara, per inserire Yanga-Mbiwa, assumendo all'apparenza un atteggiamento più coperto. Non è così in realtà e i giallorossi trovano il gol che chiude la partita al 73': azione insistita di Gervinho, l'ivoriano va sul fondo e serve Pjanic che calcia sotto la traversa portando la Roma sul 3-0 in trasferta. Quando mancano dieci minuti arriva il momento del meritato riposo per Florenzi, che esce per Keita, inizialmente dato come titolare. Garcia concede dei minuti anche a Iturbe e l'argentino ha la sua occasione col mancino, non sfruttata. Le speranze del Sassuolo di segnare almeno un gol si spengono dopo due minuti di recupero. La Roma ritrova in un colpo solo vittoria e bel gioco.

LAZIO - Mentre i giallorossi passeggiavano a Reggio-Emilia, la Lazio faceva lo stesso a Roma, condannando il Parma alla matematica retrocessione. Quattro gol per la truppa di Pioli che hanno lo scopo di ribadire, se ce ne fosse bisogno, qual è la squadra più quotata alla qualificazione diretta in Champions League. In mezzo però ci sono cinque partite da seguire col fiato sospeso, una delle quali è lo scontro diretto nel derby, che tutti ormai aspettano. Intanto alla Juve manca un punto per vincere il quarto scudetto di fila con diverse giornate di anticipo.


IL TABELLINO 
SASSUOLO-ROMA 0-3
(6′ Doumbia, 27′ Florenzi, 74′ Pjanic)

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Peluso, Cannavaro, Acerbi; Brighi (77′ Biondini), Missiroli, Taider, Longhi; Floro Flores (72′ Lazarevic), Floccari (53′ Zaza), Sansone. A disp.: Pomini, Pegolo, Bianco, Natali, Sereni, Mandelli, Fontanesi, Benucci, Chibsah. All.: Di Francesco

ROMA (4-2-3-1): De Sanctis; Florenzi (80′ Keita), Manolas, Astori, Torosidis; Pjanic (85′ Iturbe), De Rossi; Nainggolan, Ibarbo, Gervinho; Doumbia (68′ Yanga Mbiwa). A disp.: Skorupski, Lobont, Cole, Spolli, Balzaretti, Paredes, Ucan, Totti, Verde, Ljajic. All.: Garcia

AMMONITI: Cannavaro, Zaza, Taider (S), Ibarbo, De Rossi, Astori (R)

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.