Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 21 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Atalanta-Lazio 1-1. Le pagelle biancocelesti

Squadra frastornata e sempre in ritardo, subisce il gol dell'ex Biava. Cresce nel finale e pareggia Parolo in semi rovesciata

03.05.2015 - Alessandro Staiti



CALCIO - Lazio bloccata a Bergamo, pari contro l'Atalanta

Partita dai due volti. Padroni di casa in vantaggio con l'ex Biava. Parolo pareggia il conto a dieci minuti dal finale
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio, tre gol che valgono il terzo posto

Una doppietta di Mauri e una rete di Lulic affondano l'Atalanta. Felipe Anderson migliore in campo
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Atalanta 3-0. Le pagelle biancocelesti

Doppietta di Mauri, testa di Lulic. Felipe Anderson si svela con una grande prestazione davanti al suo pubblico
Leggi l'articolo

CALCIO - Lazio-Atalanta 0-1: Le pagelle biancocelesti

Klose, il desaparecido. Candreva si fa espellere per doppia ammonizione. Gonzalez migliore in campo con Keita e...
Leggi l'articolo

I gol del pareggio di Parolo

Marchetti 7: bravo a respingere la conclusione di testa di Migliaccio (non marcato per l'occasione) al 13'. Si supera sulla spizzata di Biava deviandola sopra la traversa. Ancora grandissimo nella parata in controtempo al 43' quando salva un gol fatto dei bergamaschi. Fortunato al 48' quando il palo gli impedisce l'autogol sul tiro di Gomez, ma nulla può sulla rete di Biava, preso in controtempo dal rimbalzo del pallone.

Basta 6,5: fondamentale negli anticipi in aerea quando l'Atalanta prende in mano le redini del gioco dopo i primi minuti concessi alla Lazio. Grande la sua discesa al 31' quando Masiello è costretto a stenderlo (e viene ammonito) pur di non farlo arrivare sul fondo. Poi va giù insieme a tutta la squadra, anche se resta uno dei migliori dei suoi. Giallo anche per lui al 73'.

Mauricio 5,5: viene subito ripreso da Orsato per alcune marcature irruente, ma è attento: bravo a deviare in corner una brutta palla al 24'. Impreciso in chiusura al 55' ma riesce a mandare in corner un pericoloso traversone in area. Viene ammonito nel recupero finale.

Ciani 5,5: è troppo generoso negli interventi (e sempre in ritardo) ed è il terzo ammonito della Lazio al 45'. Lotta fino alla fine, ma i limiti sono quelli che ha sempre dimostrato e oggi la difesa della Lazio non è all'altezza.

Radu 5: bloccato dietro, fa poco o nulla, anzi regala palla agli avversari al 58' con un incomprensibile passaggio in orizzontale. Viene sostituito al 69'da Braafheid.

Braafheid 6: pochi minuti per lui, ma fa vedere in uno breve scorcio di partita quello che Radu non è riuscito a fare.

Cataldi 6,5: bravo a coprire le incursioni in area dei padroni di casa, non si risparmia e si procura anche lui l'ammonizione per un'entrata in ritardo sul finire del primo tempo. Attento quando c'è da aiutare i compagni in difesa. Si dà da fare fino al triplice fischio finale.

Parolo 7: tanto lavoro, ma anche lui spesso impreciso come il resto dei suoi compagni. Ma non demorde e cresce nella ripresa fin quando realizza il gol del pareggio in semi rovesciata, con un grande gesto atletico che ricorda il quasi omonimo Parola, effige delle figurine Panini. Con una costola fratturata, dal suo rientro ha già segnato due gol.

Candreva 6: è in palla e si vede, tutte le azioni pericolose e un paio di inneschi per Keita partono da lui. Ma le sue azioni offensive si fermano al primo quarto d'ora, poi non gli riesce più una sola discesa sulla fascia. Scaraventa un pallone in corner tornando in area per dare una mano ai compagni, mentre Marchetti sta ancora allacciandosi i guanti al rientro in campo. Calcia male al 71' non inquadrando lo specchio della porta.

Mauri 5: ben marcato, non riesce a trovare gli spazi per il suo gioco tra le linee e con inserimenti a sorpresa. Non riesce mai a trovare la posizione e lascia il campo al 63' per il ritorno di Djordjevic.

Djordjevic 6: torna in campo dopo il lungo infortunio per la frattura del malleolo. Ci prova all'83', ma il suo tiro viene deviato sopra la traversa.

Felipe Anderson 6,5: bravo ad aiutare la squadra quando soffre sotto gli attacchi ripetuti dei bergamaschi nel primo tempo, torna fino alla difesa pur di non perdersi l'uomo. Ammonito da Orsato per proteste. In una delle sue prime discese, al 39', viene fermato da Biava. Marcato stretto. Migliora nella ripresa e tenta qualche accelerazione nel finale di partita, ma è murato.

Keita 6: dimostra di aver imparato come ci si muove da punta centrale, e nei primi 10 minuti spaventa la difesa nerazzurra prendendo anche un palo clamoroso. Quando la Lazio inizia a soffrire non riesce più a toccare palla. Cambia spesso posizione con Candreva nella ripresa e va a giocare sulla fascia destra, ma Sportiello gli nega la gioia del gol al 59'. I suoi tiri in porta troppo prevedibili. Fallisce la mira al 63'. La moviola dimostra che su di lui Migliaccio commette fallo da rosso, ma Orsato non vede e non concede il rigore. Esce al 76' rilevato da Perea s.v. 

Pioli 6: questa volta non va, perlomeno non come avrebbe desiderato. La sua Lazio viene soggiogata per buona parte dall'Atalanta dell'ex Reja, maestro nel disputare questo tipo di gare, e subisce il contro sorpasso della Roma al secondo posto. Biancocelesti molli e sempre in ritardo sul pallone dopo un quarto d'ora di gioco, quando l'Atalanta comincia un forcing asfissiante al quale la Lazio non sa reagire fino a 20 minuti dalla fine. Pioli le tenta tutte: inserisce Djordjevic per Mauri, sposta Keita sulla sinistra e Anderson sulla trequarti. L'Atalanta cala nella seconda parte della ripresa grazie anche all'infortunio di Pinilla (eccellente anche in fase difensiva), rilevato da Bianchi. C'è anche spazio per Perea al posto di Keita. La Lazio spingendo e trova il pareggio con una mezza rovesciata di Parolo su calcio d'angolo al 78', gran gesto tecnico. Inspiegabile caduta di carattere e di tono per la Lazio: troppi complimenti?


IL TABELLINO
ATALANTA-LAZIO 1-1
Marcatori
: 49' Biava (A), 78' Parolo (L)

ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Bellini, Biava, Masiello, Del Grosso; Migliaccio, Cigarini (79' Maxi Moralez), Carmona; D'Alessandro, Pinilla (69' Bianchi), Gomez.
A disp. Avramov, Frezzolini,Scaloni, Cherubin, Emanuelson, Boakye, Dramè, Grassi, Zappacosta.
All. Reja.

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Ciani, Radu (69' Braafheid); Cataldi, Parolo; Candreva, Mauri (64' Djordjevic), Felipe Anderson; Keita (76' Perea).
A disp. Berisha, Strakosha, Cavanda, Novaretti, Gentiletti, Konko, Lulic, Ledesma, Onazi.
All. Pioli.

ARBITRO: Orsato (sez. Schio). ASS.: Crispo e Tonolini. IV: Padovan. ADD.: Rocchi e Ghersini.

NOTE. Ammoniti: 31' Masiello (A), 33' Felipe Anderson (L), 37' Cataldi (L), 45' Ciani (L), 73' Basta (L), 80' Perea (L), 85' Sportiello (A), 95' Mauricio (L)
Recupero: 1'pt; 5'st.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.