Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 27 gennaio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - TIM CUP - Juventus-Lazio 2-1. Le pagelle biancocelesti

A Radu di testa al 4' risponde Chiellini di testa al 10'. Il gol del raddoppio di Matri al 7' del primo tempo supplementare

20.05.2015 - Alessandro Staiti



CALCIO - TIM CUP - La Juventus vince la sua decima Coppa Italia

Una grande Lazio sconfitta ai supplementari dalla rete di Matri al 97'. Nel primo tempo botta e risposta di Radu e...
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio si arrende alla Juventus

Tevez e Bonucci fissano il punteggio sul 2-0 nella prima mezzora. Ma i biancocelesti restano secondi in classifica
Leggi l'articolo

CALCIO - Juventus-Lazio 2-0. Le pagelle biancocelesti

La Juventus si dimostra ancora una volta più forte sul campo. Sui gol gravi errori difensivi. Pioli corregge la...
Leggi l'articolo

CALCIO - Doppio Pogba e Tevez, la Lazio affonda

Gli uomini di Allegri ci mettono poco più di 20 minuti a impadronirsi dell'Olimpico e surclassare i biancocelesti
Leggi l'articolo

La Curva Nord

Berisha 5: non sembra in posizione al gol del pareggio di Chiellini al 10', anche se la palla è molto veloce. Rischia grosso su un retropassaggio della difesa, quasi beffato dall'avversario, si rifà poco dopo con un tuffo per prendere di testa fuori area un pallone su cui stava per avventarsi l'accorrente Tevez. Sicuro nelle altre occasioni. Arriva sulla palla di Matri del raddoppio nel primo tempo supplementare, ma il pallone sbatte sui suoi guanti e lo scavalca. Insomma, non fa proprio miracoli.

De Vrij 6,5: con Gentiletti in campo, non è lui a guidare la difesa, ma è un vero baluardo lì dietro, fondamentale in più di un'occasione nella prima frazione di gioco. Del resto Evra crea diversi problemi sulla fascia destra e Tevez svaria ovunque, non può mai abbassare la guardia. Commette un erroraccio al 9' del st e deve rientrare di corsa per deviare in corner la palla in possesso di Pogba. Lascia il posto a Keita all'inizio del secondo tempo regolamentare.

Keita 6: l'unico fresco tra i compagni stremati dalla fatica, ce la mette tutta ma commette anche qualche errore. Tenta anche un'incursione in area, ma non va.

Gentiletti 7: gioca da centrale nell'inedita difesa a tre che Pioli schiera questa sera per cercare di frenare le incursioni per le vie centrali degli attaccanti bianconeri. Preciso nelle chiusure e negli appoggi, si puà dire quasi completamente recuperato. Al 20' del st batte anche una punizione che si alza sulla traversa.

Radu 7,5: buca la rete della Juve al 4', poi si scatena. Gioca da centrale di sinistra nella difesa a tre, il suo ruolo naturale prima che arrivasse in Italia: Disputa un'ottima gara fino a quando non si infortuna al ginocchio al 25' del st e deve lasciare il posto a Mauricio

Mauricio 6: va a fare il centrale di destra, mentre De Vrij si sposta al centro e Gentiletti a sinistra. Appena entrato fa sentire i tacchetti a Tevez. Ricorre sempre al fallo per fermare gli avversari.

Basta 7,5: schierato da esterno nel centrocampo a quattro, è il solito motorino irrefrenabile sulla fascia, preciso negli scambi con chi gli si sovrappone, ovvero a turno Candreva e Felipe Anderson. Al 21' è autore di un recupero da vero velocista su Pogba. Instancabile fino al 90', impressiona per la determinazione e la forza con cui si batte

Parolo 7,5: forma con Cataldi la coppia di centrocampisti centrali, registi/incontristi. Viene ammonito ingiustamente al 18' dopo uno scontro con Vidal, ma Orsato è confuso, doveva ammonire lo juventino. Generoso come sempre, non si risparmia un solo attimo ricoprendo ogni zona del campo. Il suo tiro da fuori al 31' passa di poco al lato del palo con Storari battuto, dando in un primo momento l'impressione del gol nell'angolino. Bravo a ringhiare su Pogba quando serve. Il suo tiro da fuori al 14' del st è alto e sbilenco

Cataldi 7,5: è suo l'assist per la testa di Radu per il gol del vantaggio biancoceleste. Calciatore in continua crescita, dimostra una maturità calcistica davvero sorprendente. Tanta qualità e tanta quantità accanto a Parolo, tanto da far rimpiangere di meno la grave assenza di Biglia, fulcro del gioco di Pioli. Il suo tiro al volo al 25' si alza troppo sulla traversa. Ci riprova con un tiro rasoterra due minuti dopo, ma il suo tiro è facilmente parato da Storari. Non tira mai indietro la gamba. La sua punizione al 15 del st finisce comodamente tra le braccia del portiere. Splendida la scena a fine gara quando in lacrime si abbandona tra le braccia di Ledesma. 

Lulic 6,5: generoso come sempre, macina metri e metri come sa fare lui. Purtroppo questa sera sembra mancare un po' di precisione, ma sono solo un paio di episodi. Lotta fino alla fine.

Candreva 7,5: grande prestazioni fin dai primi istanti di gioco, è uno dei sorvegliati speciali della difesa bianconera. Scambia posizione spesso con Felipe Anderson per non dare punti di riferimento. Scende come un fulmine al 19' per le vie centrali e costringe Vidal all'ammonizione. Sempre sul pezzo, tutte le azioni di contropiede nella ripresa partono da sue accelerazioni. Però al 34', quando potrebbe servire due compagni dopo una veloce discesa, si intestardisce in un diversivo solitario davanti a due avversari e perde palla.

Klose 6: si porta sempre dietro un paio di avversari, aprendo così gli spazi per Candreva e Anderson. Tanto lavoro per i compagni, arretra come sempre fino al centrocampo per recuperare palloni e far salire i compagni, ma non fa mai il vero centravanti. Sostituito all'82' da Djordjevic.

Djordjevic 6: pochi minuti dopo l'ingresso in campo si divora una grande occasione da gol in posizione favorevole davanti al primo palo di Storari. Al 4' del primo tempo supplementare si gira in posizione centrale e libera un potente sinistro che si stampa prima su un palo, poi sull'altro e poi si allontana dalla porta.

Felipe Anderson 6,5: è lui l'arma letale della Lazio, quando si accende nessuno può fermarlo. Così ripartono velocissimi un paio di contropiedi nel primo tempo dove la Lazio si fa davvero pericolosa. Marcato strettissimo da Barzagli e Bonucci, è prezioso anche in fase di recupero con guizzi da felino. Ma non trova il guizzo vincente, non graffia.

Pioli 7,5: dopo due sconfitte in campionato, prova a sorpresa un 3-4-3 molto efficace nel limitare le scorribande degli attaccanti juventini. La sua Lazio disputa una prova tutta cuore, fiato e muscoli, ma non è concreta, produce tanto gioco (65% di possesso palla) e schiaccia anche la Juve nella propria metà campo per buona parte della ripresa, ma non va in gol. Sfortunato l'episodio del doppio palo di Djordjevic. Le speranze della Lazio si fermano al 7' del pts, con il raddoppio di Matri. La Juve è troppo forte per tutti, le grandi squadre vincono anche così, giocando a volte peggio degli avversari, come stasera, ma andando in gol.


IL TABELLINO
JUVENTUS-LAZIO 2-1

Marcatori: 4' Radu (L), 10' Chiellini (J), 97' Matri (J)

JUVENTUS (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (115'Padoin), Pogba (77' Pereyra), Pirlo, Vidal, Evra; Tevez, Llorente (84' Matri).
A disp. Buffon, Moedim, Rubinho, De Ceglie, Marrone, Ogbonna, Asamoah, Sturaro, Pepe, Coman.
All. Allegri.

LAZIO (3-4-3): Berisha; de Vrij (105' Keita), Gentiletti, Radu (70'Mauricio) ; Basta,Parolo, Cataldi, Lulic; Candreva, Klose (82' Djordjevic), Felipe Anderson.
A disp. Marchetti, Strakosha, Braafheid, Ciani, Cavanda, Novaretti, Ledesma, Onazi, Mauri.
All. Pioli.

ARBITRO: Orsato (sez. Schio). ASS.: Stefani -Faverani. IV: Tagliavento. ADD.: Mazzoleni -Banti.

NOTE. Ammoniti: 18' Parolo (L), 60' Evra (J), 64' Bonucci (J), 109' Candreva (L)
Recupero: 3' st, 1'sts.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.