Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 18 febbraio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Nessun biscotto nel derby, vince la Roma 2-1

La sfida si accende alla fine; Mapou rende inutile il pari di Djordjevic dopo il vantaggio di Iturbe

26.05.2015 - Alfonso Cerani



CALCIO - Lazio-Roma 1-2. Le pagelle biancocelesti

Succede tutto dal 73' in poi: a Iturbe risponde Djordjevic, poi di nuovo Yanga-Mbiwa per il gol della vittoria...
Leggi l'articolo

CALCIO - Derby alla Roma. La Lazio si gioca il terzo posto a Napoli

Partita bloccata per almeno settanta minuti. L'1-2 finale frutto di gravi disattenzioni difensive biancocelesti
Leggi l'articolo

CALCIO - La Lazio si fa raggiungere da Totti

All'Olimpico spettacolare pareggio della Roma. Primo tempo dominato dai biancocelesti, che escono meglio dal confronto
Leggi l'articolo

CALCIO - Totti rimonta la Lazio, 2-2 nel derby

Capitano risponde a Capitano (e a Felipe Anderson). I biancocelesti ricordano Charlie Hebdo
Leggi l'articolo

L'esultanza finale della Roma

La penultima giornata di campionato mette di fronte Roma e Lazio nel Monday Evening di Serie A, partita rinviata alle 18.00 su espressa richiesta della squadra biancoceleste. È una sfida che vale l'ingresso in Champions League dalla porta principale. La coreografia della curva Nord raffigura un'aquila con sullo sfondo i colori biancocelesti, mentre in Sud ci sono solo bandiere al vento e uno striscione, segno di protesta contro Pallotta.

LE FORMAZIONI - Garcia decide di affrontare la sfida più importante dell'anno con il consueto modulo a trazione anteriore, il 4-3-3. Florenzi torna a giocare in attacco, insieme al capitano Francesco Totti e a Iturbe, ancora alla ricerca del primo gol all'Olimpico in campionato. I tre di centrocampo sono Keita, al rientro da titolare, De Rossi e Nainggolan; panchina iniziale per Pjanic. La difesa è per tre quarti greca con, da destra a sinistra, Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa e Cholevas. De Sanctis in porta completa la formazione anti-Lazio. Pioli risponde con un undici più accorto: torna Biglia dal 1', mentre Marchetti rileva Berisha in porta. Conferma in difesa per Gentiletti dopo il gol partita contro la Sampdoria. Attacco tutto sulle spalle di Klose, con i tre trequartisti dietro, Candreva, Mauri, Felipe Anderson.

CALMA APPARENTE - Comincia la partita e il primo affondo è di marca laziale: Candreva converge sulla sinistra e va al tiro a giro; De Sanctis si supera. Poco più tardi clamoroso errore di Klose, che non capitalizza di testa il cross di Candreva dopo un disimpegno sbagliato da Torosidis. È la Lazio a entrare meglio in partita e con i lanci lunghi mette in difficoltà la retroguardia romanista. All'8' ammonito Totti che commette un fallo tattico sul recupero del pallone da parte di Felipe Anderson. Lazio nuovamente pericolosa al 9', stavolta con Parolo, che però non impensierisce De Sanctis col suo tiro rasoterra. Dopo un inizio veemente, la squadra di Pioli si calma, mentre la Roma si affaccia dalle parti di Marchetti alla mezz'ora. Florenzi prova il tiro dalla distanza, smorzato in calcio d'angolo. Dalla bandierina lo stesso Florenzi per due volte non trova nessuno in area. I ritmi si abbassano notevolmente e il primo tempo procede senza emozioni sino al duplice fischio di Rizzoli, che manda le due squadre negli spogliatoi.

INFERNO - Nella ripresa è ancora la Lazio a iniziare meglio: Basta potrebbe portare in vantaggio i suoi sotto la curva Nord; il tiro finisce di poco a lato con De Sanctis in leggero ritardo sulla traiettoria del pallone. Lulic rischia il secondo giallo per un intervento in gioco pericoloso su Totti; Rizzoli mette mano al taschino solo per ammonire Torosidis, reo di aver protestato. È un giallo pesante perché il greco salterà Roma-Palermo. Pioli fiuta il pericolo di ritrovarsi in 10 e sostituisce Lulic con Cavanda. Nella Roma invece esce Totti ed entra Ibarbo. A provarci con più insistenza è la Lazio, che in classifica ha un punto da recuperare sui giallorossi. La Roma, dal canto suo, cambia marcia a 20' dal termine: Florenzi si coordina e trova la deviazione provvidenziale di Felipe Andreson. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, Ibarbo si trova tutto solo in mezzo all'area, ma conclude clamorosamente fuori restituendo il favore a Klose, protagonista nel primo tempo di un errore di eguali proporzioni sotto la stessa porta. Poco male per la Roma perché qualche istante più tardi è Iturbe a far impazzire di gioia i tifosi: Ibarbo raccoglie il passaggio di Nainggolan e mette in mezzo rasoterra: al centro dell'area irrompe il numero 7 che fa 1-0. L'argentino si lascia andare a un'esultanza liberatoria dopo un lungo periodo di astinenza dal gol. La Lazio si riversa nella metà campo avversaria alla ricerca del pari, che arriva puntuale all'81'. Cross di Felipe Anderson, Klose fa da sponda per il nuovo entrato Djordjevic ed è 1-1. Quando tutto lascerebbe pensare a un pareggio, ecco l'incornata vincente di Yanga-Mbiwa che porta in vantaggio la Roma. Per il francese si tratta del primo gol con la maglia giallorossa. Il forcing finale della Lazio produce solo un tiro velleitario di Candreva. Dopo cinque lunghi minuti di recupero, Rizzoli fischia la fine: è tripudio per la squadra di Garcia, che costringe la Lazio a fare risultato a Napoli per disputare i preliminari della massima competizione europea. Diversamente, la Roma entra di diritto nella prossima Champions League.

GAME OVER - Al fischio finale si scatena tutta la gioia giallorossa con i giocatori che non stanno più sulla pelle. I fotografi sono chiamati a un super lavoro per immortalare il gruppo festante, dal quale emergono i due romani doc, Florenzi e Totti, che esibiscono una maglietta a dir poco provocatoria in riferimento allo slittamento della partita: "Stai sempre a parla', ora che te voi inventa'. Rigiochiamola anche domani. Game over".


IL TABELLINO 
LAZIO-ROMA 1-2
(73' Iturbe, 81' Djordjevic; 85' Yanga-Mbiwa)

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, De Vrij, Gentiletti, Lulic; Parolo, Biglia (dal 33' s.t. Cataldi); Felipe Anderson, Mauri (dal 31' s.t. Djordjevic), Candreva; Klose. (Berisha, Strakosha, Braafheid, Mauricio, Ciani, Novaretti, Cavanda, Pereirinha, Onazi, Ledesma, Keita). All. Pioli.
ROMA (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Keita (dal 23' s.t. Pjanic), De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Totti (dal 16' s.t. Ibarbo), Iturbe (dal 40' s.t. Doumbia). (Skorupski, Lobont, Astori, Spolli, Maicon, Holebas, Cole, Balzaretti, Paredes, Uçan, Pellegrini, Gervinho, Ljajic, Sanabria). All. Garcia.

ARBITRO: Rizzoli di Bologna
Ammoniti: Totti, Lulic, Gentiletti, Biglia, Klose, Florenzi, Torosidis, Iturbe

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.