Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 22 agosto 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Supercoppa Tim 2015 - Juventus-Lazio 2-0

Gara tattica, lenta e con poche fiammate nel primo tempo. Nella ripesa viene fuori la Juve con i nuovi acquisti Mandzukic e Dybala

08.08.2015 - Alessandro Staiti



CALCIO – La Juventus fa sua la Supercoppa e affonda la Lazio

I bianconeri si confermano ancora la squadra da battere. Perfetto equilibrio tra fase offensiva e difensiva. Anche...
Leggi l'articolo

PARACADUTISMO - Guidonia Para Show 2015

La IX edizione del Para Show si svolgerà nello storico aeroporto Alfredo Barbieri dal 27 al 30 agosto 2015
Leggi l'articolo

CALCIO – LAZIO: Il segreto dei successi di Lotito? Nomen omen, il destino è nel nome

Basta anagrammare, et voilà: “Titolo”. E di titoli la sua Lazio comincia a farne collezione
Leggi l'articolo

EQUITAZIONE - Un tocco di femminilità a Piazza di Siena

Le amazzoni protagoniste dell'83° CSIO - Master Fratelli d'Inzeo
Leggi l'articolo

Shangai Stadium


Marchetti 6,5: mai impegnato nei primi 45 minuti, al 47' si esibisce a distanza di pochi secondi in un'uscita in scivolata su Mandzukic e con uno spettacolare colpo di reni su un missile da fuori di Pogba. Spiazzato dall'incornata angolata di Mandzukic che va in gol al 68', nulla può sulla bomba ravvicinata di Dybala al 73'.

Basta 5,5: più preoccupato di fare buona guardia dietro, non si propone in avanti come al suo solito. Si fa sovrastare da Madzukic in occasione del gol dell'1-0.

de Vrij 6: gioca la prima partita dopo molti mesi ma è attento e brillante come sempre. Chiusure, anticipi, marcature, praticamente impeccabile nella prima frazione di gioco. In ritardo assieme a Basta sull'elevazione di Mandzukic in occasione del primo gol della Juve.

Gentiletti 5,5: abilità e mestiere, il difensore argentino mostra i denti su Mandzukic, Pogba e Coman, commettendo anche qualche fallo di troppo.

Radu 5,5: attento e reattivo, dialoga bene nei triangoli di chiusura difensiva quando Anderson gioca a sinistra e ripiega nella propria metà campo. Poche le sovrapposizioni sulla fascia in fase d'attacco: sia lui che Basta nella prima mezzora si preoccupano soprattutto di fare la guardia dietro e far girare la palla. Cala vistosamente nella ripresa e concede a Lichtsteiner il primo cross dal fondo della partita che porta al gol dell'1-0. I pericoli arrivano tutti dalla sua parte.

Onazi 5,5: efficace in fase di chiusura e di recupero, non va tanto per il sottile e quando è in difficoltà lancia il pallone lungo e alto in avanti. Si esibisce in un tiro da posizione centrale al 56', quasi un passaggio a Buffon. Corre tanto, ma con poca qualità.

Biglia 5: dovrebbe essere il fulcro del gioco della Lazo, anche se con pochi allenamenti sulle gambe. Più contento s schiacciato dietro nei primi 45 minuti. Non sembra il calciatore di sempre

Cataldi 5: fa legna a centrocampo assieme a Onazi, più preciso del compagno di squadra, ma non molto efficace, e soprattutto perde il confronto diretto con Marchisio. Al 75' viene rilevato da Kishna 6: questo è un calciatore che farà parlare di sé, ma non ci si poteva aspettare il coniglio dal cilindro in questa occasione, eppure qualcosa ha fatto vedere.

Candreva 6,5: uno dei più mobili, bravo anche a ripiegare in fase difensiva. Scambia a tratti la fascia destra con Felipe Anderson, porta qualche pallone prezioso in avanti nelle poche occasioni che la Lazio riesce a costruire davanti alla porta della Juventus. Appena rientra nell'intervallo si fa pericoloso in area bianconera ma un rimpallo lo tradisce. Prova un paio di volte nella ripresa con due staffilate da fuori che non inquadrano di poco lo specchio della porta. Anche sul doppio svantaggio continua a crederci a cercare la via del gol

Klose 5,5: attacca gli spazi, molto mobile, al 16' semina il panico nell'area bianconera come un indemoniato, ma i difensori juventini tengono botta. Non è neanche servito a dovere dai compagni. Al 62' viene sostituito da Djordjevic.

Djordjevic 4,5: rileva Klose, ma la sua presenza è praticamente impalpabile. Imbarazzante. 

Felipe Anderson 6,5: è il più attivo fin dai primi minuti. Fiammate in accelerazione, assist, paloni piazzati al centro dell'area (ma spesso i compagni non si fanno trovare in posizione). Insomma, è la spina nel fianco della difesa bianconera. Qualche dribbling perso di troppo nella prima frazione di gara, su di lui la guardia della Juve è severa, con raddoppi di marcatura asfissianti e qualche scorrettezza molto penalizzante che Banti non giudica tale. Risponde al 70' all'1-0 della Juve con un buon tiro su cui però Buffon non ha difficoltà a controllare. Quando la Lazio è sotto ormai di due gol si libera dalle consegne sulla fascia e diventa più pericoloso. Sfortunato il retropassaggio da cui la Juve poi va in gol. Esce all'87' rilevato da Morrison s.v.

Pioli 5: mancano per squalifica due uomini importanti come Parolo e Lulic e rimedia con quello che ha a disposizione, ovvero Onazi e Cataldi. Fa una partita contenuta nel primo tempo. Un po' le condizioni atmosferiche, un po' quelle del campo, ma la sua Lazio non macina gioco se non a tratti. Così nell'arco di pochi minuti dal 68' incassa due gol micidiali. La reazione c'è, ma è tardiva. La Lazio termina la partita con due dei nuovi 5 acquisti in campo, Kishna e Morrison, che smuovono un po' le acque ma non riescono a impensierire più di tanto l'organizzazione difensiva bianconera. Nel dopo partita ripete che i nuovi acquisti sono arrivati in ritardo, come già aveva accennato nella conferenza stampa di venerdì. Spiace molto per lui, perché è una persona integra e un allenatore molto preparato, ma è sfortunato e rimane ancora un mister con zero titoli. Ora dovrà preparare con cura il play off contro il Bayer Leverkusen, tenendo presente quanto poco la Lazio ha fatto a Shanghai.


IL TABELLINO
JUVENTUS - LAZIO 2-0

Marcatori: 69' Mandzukic (J), 73' Dybala (J)

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Pogba, Evra; Coman (60' Dybala), Mandzukic (80' Llorente).
A disp.: Neto, Rubinho, Isla, Zaza, Padoin, Rugani, Pereyra, Vitale, Parodi, Tello.
All. Allegri

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Basta, de Vrij, Gentiletti, Radu; Onazi, Biglia, Cataldi (75' Kishna); Candreva, Klose (62' Djordjevic), Felipe Anderson (87' Morrison).
A disp.: Berisha, Guerrieri, Patric, Konko, Mauricio, Hoedt, Milinkovic, Oikonomidis, Keita.
All. Pioli

ARBITRO: Banti (sez. Livorno) ASS.: Cariolato- Meli. IV: Damato. ADD.: Rocchi- Tagliavento.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.