Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 22 agosto 2019

  • MP News
  • Sport

CALCIO - UCL play-off: Bayer Leverkusen-Lazio 3-0. Le pagelle biancocelesti

Disastri difensivi di de Vrij e Mauricio, che viene anche espulso al 68'. Biancocelesti sovrastati dai tedeschi in ogni parte del campo

26.08.2015 - Alessandro Staiti



CALCIO - UCL play-off: Lazio, fuori dalla Champions League

Il 3-0 del Bayer Leverkusen nella partita di ritorno vanifica il vantaggio di misura dei biancocelesti allo Stadio...
Leggi l'articolo

CALCIO - UCL play-off: Lazio, 1-0 che fa ben sperare

Nell’incontro di andata del preliminare di Champions League, gli uomini di Pioli conquistano un’importante...
Leggi l'articolo

CALCIO – UCL play-off: Lazio-Bayer Leverkusen 1-0. Le pagelle biancocelesti

Partita bloccata per oltre 70 minuti, nella ripresa entra Keita per Klose e decide la gara con uno splendido gol in...
Leggi l'articolo

CALCIO - IL PUNTO SULLA LAZIO

Tutte le partite della S.S. Lazio commentate da Laura Cigna, conduttrice della trasmissione “Olympia &...
Leggi l'articolo

Bayer-Lazio 3-0

Berisha 6: grande respinta con i pugni al 18' su una bordata di Çalhanoğlu. Graziato dalla traversa al 24' sul tiro di Kiessling. Bene in uscita al 50', non può nulla sui due gol dei tedeschi. Bene sul tiro centrale di Bender al 52', si ripete a terra al 66'. Non può parare neanche il terzo gol di Bellarabi.

Mauricio 4: sembra più a suo agio nella difesa a tre che in quella a quattro. Bene negli anticipi e nei contrasti, non arriva di testa al 31' su un cross troppo alto in area avversaria. Lottatore, fa un'ottima guardia per tutto il primo tempo. Disastroso sul secondo gol di Mehmedi al 48'. Viene ingiustamente ammonito al 59' per un presunto fallo su Kiessling in elevazione. Espulso con un secondo giallo al 68' per un fallo non da ammonizione. Comunque inguardabile.

de Vrij 5: padrone dell'area, gioca von calma e disinvoltura anche nei momenti difficili. Fino al 40' quando commette un errore capitale chiamando l'uscita di Berisha su un facile intervento. Dai rimpalli da flipper in area nasce il vantaggio dei tedeschi. Peggiora con il passare dei minuti. Come il resto dei compagni di squadra.

Radu 5: gli scappa Papadopoulos al 26', ma il colpo di testa va fuori. Continua a sembrare incerto sulle marcature. Chiude bene al 47'. Esce al 56' per lasciare posto a Kishna.

Kishna s.v.: viene mandato in campo quando la barca sta già facendo acqua da tutte le parti. Un'azione sulla destra appena entrato, poi di perde nel resto della confusione biancoceleste.

Basta 6: grande conclusione da fuori molto angolato sulla destra al 17', di poco alta sulla traversa. Poi gioca molto in difesa.

Onazi 5,5: gara di grande sostanza, morde le caviglie di chiunque si trovi a tiro. Aggressivo, attento, si capisce perché Pioli lo abbia preferito a Cataldi per questa gara. Del resto, è uno dei calciatori biancocelesti con maggiore esperienza internazionale. Bene nel primo tempo, cala ancor più di precisione della ripresa e all'81' gli viene preferito l'esordiente Morrison s.v.

Parolo 4,5: disordinato e arruffone come non si è mai visto, gira a vuoto pur mettendoci l'anima in ogni contrasto. Assente.

Lulic 5: si lamenta di non avere i palloni giusti sui piedi a inizio gara, ma quando ce l'ha lo perde. Viene ammonito al 75' per un fallo di nervosismo.

Candreva 5: buoni alcuni spunti, bene gli assist a Keita, bene nei ripiegamenti difensivi, ma non ha gli spazi per le sue solite discese sulla fascia e non arriva mai sul fondo per crossare in area. Non gli riescono però anche i passaggi più semplici.

Keita 6: ha nei primi minuti un pallone interessante in area, ma viene murato dai difensori tedeschi e lo perde. Servito da Candreva al 27' il suo tiro è parato senza difficoltà da Leno. Al 30' viene trattenuto vistosamente in area, rimane in piedi e va al tiro che probabilmente viene deviato con la mano da un difensore tedesco in caduta, l'arbitro lascia correre. Viene letteralmente massacrato dalle ostruzioni e dai calci degli avversari e guadagna diversi calci di punizione. Praticamente assente, ma non per colpa sua visto che la Lazio non riesce più a costruire gioco, per il resto della gara. Riemerge all'80' quando si rende pericoloso con alcune discese sulla sinistra.

Felipe Anderson 4: quando dopo pochi minuti dall'inizio Keita viene murato dalla difesa del Leverkusen e si ritrova la palla sui piedi prova il tiro, ma Leno fa suo il pallone a terra. Perde qualche pallone di troppo e non sembra affatto il calciatore esploso nella seconda metà dello scorso campionato. Viene sostituito con Gentiletti - forse uno dei migliori in campo, ma perché non è stato schierato titolare? - dopo l'espulsione di Mauricio. Non pervenuto.

Gentiletti 6: entra in una situazione d'emergenza e si dimostra attento e in forma, forse il migliore in campo, chissà perché gli è stato preferito Mauricio...

Pioli 4,5: il mister si abbottona e considerata l'assenza di Biglia spera di rinforzare il centrocampo con un 3-4-3. Gli orrori difensivi di de Vrij e Mauricio, la sofferenza della sua Lazio monca di Marchetti, Biglia e Klose, il doppio svantaggio lo convincono a tornare al 4-3-3. Ma i guai arrivano sempre in compagnia e Mauricio viene espulso. La sua Lazio viene letteralmente sovrastata dal Bayer-Leverkusen, ancor più ovviamente quando rimane in dieci. Cerca di arrangiarsi facendo uscire un inguardabile Radu, ma gli inserimenti in una barca che fa acqua da tutte le parti non producono alcun effetto. Dovrà riflettere Pioli sullo schieramento messo in campo questa sera. Vero che gli mancano interpreti fondamentali, vero anche come dimostrato dal campo che non ha sostituti all'altezza (per questo rivolgersi al mercato operato dalla Società) ma sono incomprensibili le scelte del modulo iniziale e l'esclusione di Gentiletti a cui viene preferito un disastroso Mauricio. La Lazio schierata questa sera non entra mai in partita. Riconosce a fine gara che la sua squadra non è ancora pronta per la Champions. Le scusanti per la sua confusione sono da attribuire in gran parte alla mancanza di calciatori di livello. Infortunati Marchetti, Biglia e Klose la rosa non ha sostituti idonei.

Carlos Velasco Carballo 4,5: concede un corner che non c'è ai padroni di casa. Non concede un rigore solare per trattenuta su Keita e successivo tocco di mano sul suo tiro in porta al 30' del p.t. Ma la Lazio non perde la qualificazione in Champions per colpa sua.


IL TABELLINO
BAYER LEVERKUSEN-LAZIO 3-0

Marcatori: 40' Çalhanoğlu, 48' Mehmedi (B), 88' Bellarabi (B)

BAYER LEVERKUSEN (4-2-3-1): Leno; Hilbert, Papadopoulos, Tah, Wendell; Kramer, Bender; Bellarabi (89' Ramalho) , Çalhanoğlu (79' Kruse), Mehmedi (75' Brandt); Kiessling.
A disp. Kresic, Donati, Boenisch, Seung-Woo.
All. Roger Schmidt

LAZIO (3-4-3): Berisha; Mauricio, de Vrij, Radu (56' Kishna); Basta, Onazi (82' Morrison), Parolo, Lulic; Candreva, Keita, Felipe Anderson (70' Gentiletti).
A disp. Guerrieri, Konko, Cataldi, Milinkovic-Savic.
All. Stefano Pioli

ARBITRO: Carlos Velasco Carballo (ESP). ASSISTENTI: Alonso-Yuste. IV: Nevado Rodriguez . ADD.: Manzano-Del Cerro.

NOTE. Ammoniti: 37' Bellarabi (B), 60' Mauricio (L), 67' Wendell (B), 71' Parolo (L), 74' Lulic (L), 86' Hilbert (B). Espulsi: 68' Mauricio (per doppia ammonizione).
Recupero: 3' st.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.