Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 05 luglio 2020

  • MP News
  • Sport

CALCIO - Coppe Europee: 80 squadre nella fase a gironi

In Champions la Roma pesca il Barcellona, la Juve Siviglia e Manchester City. In EL più fortuna per Lazio, Fiorentina e Napoli

03.09.2015 - Luca Sabatano



CALCIO-UCL - Tutti i segreti del Ranking UEFA

Italia all'attacco del terzo posto per riavere quattro squadre in Champions League nella stagione 2017/2018
Leggi l'articolo

CALCIO - Coppe europee: al via 239 club, dalla Spagna regina alla cenerentola Gibilterra

nel 2014/15 77 squadre in Champions League e 162 in Europa League in rappresentanza di 54 Federazioni affiliate all'Uefa
Leggi l'articolo

CALCIO – IL PUNTO SULL’EUROPA – Il Real fallisce la remuntada. Basilea e Fenerbahce eliminate

CL: Bayern – Borussia, finale tutta tedesca a Wembley. EL: Chelsea - Benfica ad Amsterdam
Leggi l'articolo

UEFA

GIRONI - Con i sorteggi di Montecarlo del 27 e 28 agosto 2015 ha preso forma la fase a gironi della Champions League e dell'Europa League: 80 squadre impegnate in ben 240 partite da giocare da qui alla fine dell'anno per qualificarsi al turno successivo.

SORTEGGI - In Champions League 32 squadre hanno preso parte al sorteggio degli 8 gironi: delle 78 partecipanti iniziali, infatti, 28 sono uscite da ogni competizione (tra cui alcuni club prestigiosi come Panathinaikos, Salisburgo e Steaua Bucarest) e 18 sono transitate in Europa League, essendo state eliminate dalla Champions tra il terzo turno e i playoff. Tra queste anche la Lazio che, dopo aver vinto 1-0 in casa contro il Bayer Leverkusen, è stata travolta per 3-0 nella partita di ritorno. In Europa League, invece, solo 30 club dei 158 iscritti a inizio competizione accedono alla fase a gironi, cui si aggiungono, come detto, 18 club provenienti dalla Champions League.

ITALIANE - Per quanto riguarda la Champions League, il sorteggio di Montecarlo - che per la prima volta non ha tenuto conto del ranking UEFA ma delle squadre campioni nazionali per assemblare l'urna della prima fascia - ha riservato qualche spiacevole sorpresa alla Juventus e alla Roma. La prima è finita nel girone D, con i vicecampioni inglesi del Manchester City, il Siviglia detentore dell'Europa League e i tedeschi del Borussia Monchengladbach, terzi classificati nell'ultima Bundesliga. La Roma invece ha pescato i campioni in carica del Barcellona che, con il Bayer Leverkusen - giustiziere della Lazio - e i bielorussi del Bate Borisov, completano il gruppo E.

LE ALTRE - Negli altri 6 gironi, è andata bene a tutti i club ben posizionati nel ranking UEFA: nel gruppo A, Real Madrid e Paris Saint-Germain non dovrebbero avere problemi contro Shakhtar Donetsk e Malmoe; nel gruppo B, il Manchester United è superfavorito, mentre appare equilibrata la lotta per il secondo posto tra Cska Mosca, Psv Eindhoven e Wolfsburg; nel gruppo C, è andata benissimo ad Atletico Madrid e Benfica, i cui rivali sono il Galatasaray e l'esordiente Astana; nel gruppo F, Bayern Monaco e Arsenal dovrebbero passare senza problemi contro Olympiacos e Dinamo Zagabria; nel gruppo G, vale lo stesso discorso per Chelsea e Porto che, si presume, non troveranno ostacoli contro Dinamo Kiev e Maccabi Tel Aviv; il gruppo H, infine, è il più ‘debole' a giudicare dalla posizione nel ranking Uefa di Zenit San Pietroburgo, Valencia, Olympique Lione e Gent.

CHAMPIONS - Tra queste 32 squadre vanno segnalate tre debuttanti nella fase a gironi: si tratta di Borussia Monchengladbach, KAA Gent e FC Astana. In verità i tedeschi, pur non essendosi mai qualificati prima alla fase a gironi, hanno una solida tradizione europea alle spalle, con 2 coppe UEFA vinte negli anni '70 e una finale di Coppa dei Campioni persa nel 1977 a Roma contro il Liverpool. Viceversa, i kazaki dell'Astana sono al loro esordio assoluto in questa competizione: nato nel 2009, il giovanissimo club ha vinto il suo primo titolo nazionale lo scorso anno e ha centrato la qualificazione ai gironi alla sua prima partecipazione alla Champions League. Anche i belgi del KAA Gent hanno vinto il loro primo titolo nazionale lo scorso anno e quest'anno debuttano nella fase a gironi, ma vantano già una partecipazione in Champions League nell'edizione 2010/2011, eliminati al terzo turno preliminare dalla Dinamo Kiev. Tornano invece a giocare la fase a gironi per la seconda volta: Maccabi Tel Aviv (nell'edizione 2004/2005 l'altra presenza), Wolfsburg (2009/2010) e Malmö (già presente lo scorso anno). Torna quest'anno anche il Manchester United che, nonostante l'assenza dalle competizioni europee nello scorso anno, resta la squadra con più partecipazioni alla fase a gironi della Champions (21), seguita da Real Madrid, Porto e Barcellona (20).

EUROPA LEAGUE - Per quanto riguarda invece l'Europa League, il sorteggio è stato più benevolo con le tre squadre italiane in lizza. La Lazio giocherà nel gruppo G contro i finalisti della scorsa edizione, gli ucraini del Dnipro, i francesi del Saint-Etienne e i norvegesi del Rosenborg. Una curiosità: con il Qarabag al posto di questi ultimi, i bianco-celesti avrebbero avuto lo stesso girone che ebbe l'Inter nella scorsa edizione. La Fiorentina è finita nel gruppo I, dove all'esordio il neo allenatore Paulo Sousa affronterà il Basilea, sua ex squadra, per poi vedersela con i connazionali portoghesi del Belenenses e i polacchi del Lech Poznan. Anche il Napoli avrà un'avversaria polacca nel gruppo D, il Legia Varsavia, insieme ai campioni danesi del Midtjylland e ai belgi del Club Brugge, entrambe provenienti dalla Champions' League.

PRIMATO SPAGNA - Anche in questa edizione delle coppe europee la Spagna continua a stabilire nuovi primati: quest'anno porta 5 squadre nella fase a gironi della Champions League, mai nessuno vi era riuscito prima, poiché il massimo consentito era di 4 squadre per Federazione. Ma quest'anno gli spagnoli hanno subito sfruttato la nuova regola che consente a chi vince l'Europa League di partecipare all'edizione successiva della Champions. E così il Siviglia, vincitore dell'ultima Europa League, non essendosi classificato tra i primi 4 posti della Liga, ha portato a 5 il numero dei club spagnoli nella competizione e, grazie al successo del Valencia sul Monaco nei playoff, tutti accedono alla fase a gironi. Inoltre, la Spagna, insieme alla Germania, porta 7 squadre alla fase a gironi delle due competizioni, il massimo consentito. Con la Francia e la Russia, poi, le stesse due federazioni sono le uniche a non avere neanche una squadra eliminata: tutte vincenti, con l'unica eccezione del Monaco che, eliminato dalla Champions, accede comunque ai gironi di Europa League.

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.