Karnival Art Cirkus Party

08.03.2009 - Flaminia Angelucci

Image Hosting by Picoodle.com  Dalla pittura alla body art, dall'acquaforte al pastello. Alla galleria dei serpenti, per una settimana, sono state esposte le opere di cinque artisti emergenti classe 83 e 84, studenti dello IED di Roma.

Una serata all'insegno del colore, dell'esibizione live, ma anche della riflessione su temi fondamentali quali la religione, le relazioni interpersonali, la nascita, la possibilità di scorgere dietro avvenimenti comuni realtà alternative.

Stili e messaggi diversi con un unico obiettivo: far sentire la propria voce.

Giovani che di "bamboccione" non hanno nulla, si mettono in gioco e ci fanno giocare  con il significato delle cose.

Dalla ricerca sul corpo ed oltre il corpo di  Vasco Brighi e Giovanni Battistin, al dialogo con l'inconscio di Irene  Keller.  Dalla riflessione su temi di scottante attualità come il rapporto tra collettività e religione di Valentina Horecki  alla ricerca di un punto di vista nascosto nel particolare di Margherita Polo. L'io e l'inconscio, la paura e la droga, il corpo, il sesso, l'altro, la relatività...tutto questo in due pareti in 5 persone in 10 occhi.

Alcuni di questi quadri sembrano chiedervi: "Dove sono i vostri occhi? Vi guardate intorno? Guardate voi stessi?" Con i colori scuri o fosforescenti, con quegli sguardi obliqui, con quelle fotografie, quei ritocchi, le opere ci costringono ad osservarle e ad osservarci. D'altronde si sa: durante il carnevale ci si diverte ma i nodi vengono al pettine.

 

www.colosseo.org/galleriadeserpenti

www.ied.it/Network/Roma