LIBRI - "L'amore secondo Eva"

La recensione del romanzo di formazione di Simonetta Caminiti

25.10.2014 - Ottavia Laganà Chimenti

Diana è una ragazza di buona famiglia, ha diciassette anni e una vita racchiusa tra poche rassicuranti abitudini. Abita in una bella casa nel centro di Roma, coi genitori e una sorella adottiva poco più grande di lei: Khady, bella mulatta che incanta tutti con la sua voce di sirena e le forme palpitanti. Khady è la perfetta incarnazione di un paradosso. Da figlia adottiva, quindi ultima arrivata, a vera principessa della famiglia e della vita sociale condivisa con Diana. Ma Diana è troppo orgogliosa per ammettere di sentirsi piccola e sola, all'ombra di una sorella che sembra perfetta, e che invece custodisce - si vedrà - piccoli-grandi segreti. Diana è vergine. Fa della sua verginità un marchio identificativo, un pennacchio, una gabbia d'oro. Ma un giorno, sparse sul pavimento di una suora, trova delle pagine di letteratura erotica che cambiano la sua prospettiva. Senza concedersi agli uomini, decide di voler diventare la Anais Nin del terzo millennio. A proposito: siamo nel 1999 e il terzo millennio non è ancora arrivato. Tutto può cambiare: il vento delle possibilità spira fresco e dolcemente spaventoso sulle tre vite dei personaggi principali: Diana (la protagonista), Khady (la statuaria e dolce sorella), Filippo (un ragazzo strano e crudele di cui Diana si innamora perdutamente).
"L'amore secondo Eva" è un romanzo di formazione tipico nella struttura e paradossale nello svolgimento. Come sotto tante maschere che rappresentano qualcosa (la suora che legge Anais Nin, la sorella che, da disadattata, diventa un punto di riferimento e stabilità in una problematica famiglia, un effeminato e rude ragazzo che strappa a Diana i primi veri turbamenti) ma ne racchiudono il suo opposto. Un'essenza difforme dall'apparenza. Anais Nin è il principale device di questa scelta narratologica: la linea di demarcazione tra etica ed estetica dell'erotismo, chiave di un Vaso di Pandora che vorrebbe essere ammirato nel suo splendore ma che resta inesorabilmente chiuso. Puntuale e delicata la prefazione di Sabrina Cottone, giornalista. Un romanzo che si divora e che trascina in un'età che nessuno di noi abbandona mai veramente.

 

L'amore secondo Eva

di Simonetta Caminiti

Edito da Il Pineto (Brescia, 2014)

http://www.ibs.it/code/9788897055198/caminiti-simonetta/amore-secondo-eva.html

http://www.inmondadori.it/L-amore-secondo-Eva-Simonetta-Caminiti/eai978889705519/

 

N.d.R. L'attrice e doppiatrice Domitilla D'Amico recita due brani de "L'amore secondo Eva". Il montaggio del booktrailer è del giornalista Martino Ciano.