MOSTRE - Chagall. Love and Life

In cartellone al Chiostro del Bramante, fino al 26 luglio

04.06.2015 - Alessandra Lorenzo

Amore e Vita, un binomio straordinario analizzato attraverso oltre 140 opere di Marc Chagall, sublime artista nato in Russia nel 1887 e morto in Francia nel 1985. Un'antologia di disegni, olii, gouache, litografie, acqueforti e acquerelli racconta la poetica di Marc Chagall ponendola in relazione al grande amore per sua moglie Bella e al dolore successivo alla sua scomparsa.
La mostra, curata da Ronit Sorek e prodotta da DART Chiostro del Bramante e Arthemisia Group, in collaborazione con l'Israel Museum, non vuole dunque essere una raccolta di capolavori già conosciuti, piuttosto una retrospettiva che, senza mai trascurare gli obiettivi didattico/comunicativi, raggiunge pienamente l'intento di celebrare l'artista nella sua dimensione più umana e spirituale, raccontando, attraverso le sue stesse opere, l'amore per la vita.
Come sempre accade nelle sale del Chiostro del Bramante, la grande attenzione alla scenografia e la perfetta organizzazione dei contenuti contribuiscono a rendere multisensoriale, di conseguenza unica, l'esperienza del percorso espositivo: otto le sezioni tematiche che rivelano il mondo più intimo di Marc Chagall, dall'interesse per la religione e le scritture all'attenzione verso il mondo della letteratura.
Notevole il tentativo ludico-didattico che caratterizza un "angolo" dell'esposizione, una parete piena di grandi calamite che raffigurano gli elementi più comuni nell'arte di Chagall con cui il visitatore può giocare, spostandoli a suo piacimento per comporre il suo quadro ideale.
Nelle opere si palesa l'amore di Chagall per la sua Bella ed è quasi come se la mostra fosse l'oggetto concreto e tangibile del pensiero dell'artista che, in un'intervista all'Europeo, diceva: "Conosco una sola religione: l'amore. L'amore fa miracoli. Salva il mondo. Lo riscatta. Non vedo altra soluzione oltre a quella dell'amore..../nella mia pittura c'è tutto. C'è la religione, c'è la rivolta, l'amore e la fiaba."
I sentimenti raggiungono l'universalità attraverso un'arte creata con il cuore, cautamente ribelle alla tradizione ma, al contempo, libera.