CALCIO - IL PUNTO SULL'EUROPA LEAGUE - Italiane favorite?

Agli ottavi di finale Lazio e Inter. Passano anche Anji, Rubin Kazan e Zenit

28.02.2013 - Carlo Cotticelli

Nell'ultimo turno di Europa League sono passate agli ottavi di finale due squadre italiane su tre.

L'Inter si conferma vincendo 2-0 in Romania contro il Cluj e la Lazio supera, sempre per 2-0, il Borussia Moenchengladbach senza particolari patemi d'animo, superando i sedicesimi dopo ben dieci anni. Male invece il Napoli, che conferma il suo momento negativo con la netta sconfitta nella gara di ritorno con il Viktoria Plzeƈ: cinque partite senza vittorie e le ultime quattro gare senza neanche un gol. A evidenziare il momento di crisi della squadra di Mazzarri, forse legato a un calo di forma dei suoi uomini più importanti, Hamšík e Cavani. È evidente comunque come Mazzarri - sicuramente uno dei tecnici migliori del calcio italiano - manifesti alcune perplessità nell'utilizzo della rosa a livello europeo. Forse l'eccessivo turn over e la tensione per la lotta scudetto hanno causato un'eliminazione pesantissima contro una squadra che alla vigilia era considerata alla portata della squadra partenopea.

Fuori dall'Italia questo turno non sorride neanche all'Atletico Madrid, il detentore del trofeo, al quale non basta un gol di Falcao per ribaltare lo 0-2 dell'andata contro il Rubin Kazan. Poi l'eliminazione del Liverpool per mano dello Zenit: gli inglesi vincono 3-1 con due reti di Suarez, ma non basta a colmare lo 0-2 dell'andata. Eliminato anche l'Ajax, battuto ai rigori dallo Steaua Bucarest. Ce la fa invece, in extremis, il Tottenham che batte 2-1 il Lione. Gli inglesi saranno i prossimi avversari dell'Inter.

Per la Lazio ci sarà un'altra tedesca, lo Stoccarda, da affrontare nella gara di ritorno del 14 marzo a porte chiuse, per decisione della Uefa dopo presunti comportamenti razzisti da parte di alcuni sedicenti tifosi nella gara contro il Borussia Moenchengladbach. Ce la fa infine il Chelsea, anch'esso in extremis, a passare il turno contro lo Sparta Praga.

Sarà un'Europa League molto più avvincente, quella di quest'anno, che vedrà ben tre squadre russe accedere agli ottavi di finale, probabilmente tra le favorite per la vittoria del titolo insieme alle due inglesi e alle due italiane, sempre che queste ultime mantengano una certa continuità nelle prestazioni: in special modo la Lazio, finora imbattuta con quattro vittorie e quattro pareggi.

L'impressione e l'auspicio è che le italiane potranno continuare a fare bene in questa edizione dell'Europa League, considerato anche che è dal lontano 1998, quando ancora si chiamava Coppa Uefa, che una squadra italiana non vince il titolo: allora guarda caso fu l'Inter a conquistare il trofeo a Parigi proprio contro la Lazio.